ARMI/Tiro Sportivo – A Pedalino conclusa la 5^ giornata.

Altra giornata del campionato di tiro sportivo della Federazione siciliana. Un circuito che attira sempre maggiori partecipanti e che ospita, spesso, atleti maltesi.

di Cristiano Nasta*

PEDALINO (Comiso) – Conclusa la quinta gara del Campionato Regionale 2011 di tiro Ex-Ordinanza e Sportivo della Federazione Siciliana Tiro Sportivo (FSTS). Ad ospitare la quinta giornata è stata la bella struttura dello Sniper Club di Pedalino (RG) che consente il tiro fino a 200 metri, distanza alla quale si è effettuata la competizione.

Tutte e tre le categorie in gara: Categoria A per le armi ex-ordinanza con le sole mire metalliche, Categoria B “Sniper” per le armi ex-ordinanza con ottica e Categoria C “Sport” per le armi moderne senza alcuna limitazione relativa al calibro e all’ottica.

Santo Dibennardo, vincitore catg A

Sin dalla prima sessione di tiro si sono avuti punteggi decisamente alti che hanno mantenuto la testa delle relative categorie per lunga parte della giornata. In particolare Giuseppe “Fifì” Carbone, di Catania, in categoria A, ha realizzato 93 punti più 2 mouches col suo Schmidt Rubin K31, punteggio superato dal concittadino Claudio Messina che dopo una prima prova modesta per le sue capacità (78 punti), realizza proprio a fine giornata, uno splendido 94+2 con l’Enfield N.1 MK III. Al terzo posto, con lo stesso punteggio di Fifì Carbone ma una mouche meno, Giovanni Canzonieri di Pedalino che ha sparato con un Mosin Nagant M39 finlandese. A seguire Gianni Pluchino di Ragusa, con l’unico fucile semiautomatico in gara, un Garand M1, con 89+1 e al quinto posto Gianlucio Scerbo di Caltagirone (CT) che totalizza 87 punti con uno Schmidt Rubin K31.

In Categoria B “Sniper”, Fifì Carbone dilaga con il Carl Gustafs M41b vincendo il massimo dei punti ottenibili. Si impone, con 90 punti, su Santo Dibennardo che si ferma a 88+2 ottenendo il secondo posto. Al terzo posto il calatino Salvatore Scuderi con Mosin Nagant 91/30 Sniper che con la sua unica prova effettuata alle prima sessione di tiri, con 88+1 punti, ha condotto la gara fino al pomeriggio, quando si è visto superare prima da Carbone e poi da Dibennardo per una mouche. Quarto Rosario Iacono di Ispica con Mosin Nagant 91/30 Sniper e 88+1 punti ma con una rosata più larga rispetto a Scuderi e quinto Gianlucio Scerbo di Caltagirone, anche lui con Mosin Nagant 91/30 Sniper e 86 punti più una mouche.

Nella categoria Sport, i tiratori di casa hanno dominato, occupando quattro delle prime cinque posizioni. Conferma la sua leadership Santo Dibennardo che conquista col suo Sabatti Black Eagle M1 la prima posizione grazie al punteggio di 96+2 mouches. Segue Rosario Tomasi, anche lui di Pedalino, con 93 punti ottenuti col Savage 10 Predator. In terza posizione, Mario Zago di Vittoria (RG), anch’egli con un Savage 10 Predator e 92 punti più una mouche. La fila dei tiratori ragusani è interrotta al quarto posto da Robert Sofia, tiratore maltese sempre gradito ospite alle gare FSTS che ha realizzato 91 punti con un altro Savage 10 Predator. Al quinto posto nuovamente un tiratore ragusano, Giovanni Pluchino, che ha realizzato con un Sako TRG22 il punteggio di 90+2.

Tante le partecipazioni alle prove speciali, novità di quest’anno, come la prova di rosata che frutta ben 25 punti in classifica generale a chi realizza la rosata più stretta per ciascuna categoria e la prova di solidarietà IOM che consiste nel colpire un bersaglio particolare reso noto il giorno stesso della gara e che frutta 5 punti in classifica generale a chi la supera. Importante ricordare che l’intero ricavato della prova IOM viene devoluto all’Istituto Oncologico del Mediterraneo (IOM) di Viagrande (CT).

A realizzare la migliore rosata in categoria A è stato ancora una volta, Giovanni Canzonieri che ha piazzato tutti i colpi entro 67,50 millimetri alla distanza di 200 metri. In Categoria Sniper, oltre alla prima posizione, Fifì Carbone realizza anche la migliore rosata (70mm) e supera la prova IOM. Nella Categoria Sport, la migliore rosata è realizzata da Rosario Tomasi con 32 millimetri.

Degno di nota, per il valore sociale che ha, il numero delle prove IOM disputate: ben 33 di cui 16 superate da altrettanti tiratori.

La gara è stata presieduta dall’instancabile Salvo Petta e splendidamente diretta sulle linee da Claudio Messina e da Daniele Marangotto. La segreteria sempre affidata alle sapienti mani di Jolanta Bartosiak.

In classifica generale per la Categoria A, sempre in testa Giovanni Canzonieri che si porta a 177 punti, Fifì Carbone scavalca, con 90 punti, Santo Dibennardo che va a 79 punti. Seguono Gaetano Pierino (39 punti) e Giovanni Squillaci (35) entrambi assenti alla quinta giornata di gara. Anche in Categoria Sniper Carbone sorpassa Dibennardo con rispettivamente 151 e 127 punti. Al terzo posto sempre Ettore Arrigo di Aci Bonaccorsi (CT), solo sesto in gara, con 95 punti. Seguono Gianlucio Scerbo e Gaetano Pierino con 61 e 36 punti. Uomo da battere in Categoria Sport è ancora Santo Dibennardo che conduce con 132 punti, seguito da Gaetano Brancato di Ravanusa (AG) con 65 punti, assente a questa gara e da Ettore Arrigo con 57 punti. Seguono Rosario Tomasi (46 punti) e Robert Sofia (40).

Gradita la presenza di quattro tiratori maltesi, oltre al già citato Robert Sofia, erano presenti Patrick Azzopardi, Herbert Sammut e Maurice Caruana.

Il week end trascorso, oltre alla quinta giornata di gara del Campionato Regionale 2011, è motivo di soddisfazione per la Federazione Siciliana Tiro Sportivo perché ha visto due suoi atleti distinguersi in un’altra gara molto prestigiosa, quella che si è svolta a Santa Severa (RM) organizzata dalla L.R.I. (Long Range Italia) che vede partecipare tiratori da tutta Italia. Si tratta del vice-presidente della FSTS Ranieri De Maria e di Gaetano Brancato. Il primo si è classificato in seconda posizione nella categoria “LRI Match”, Brancato si è classificato in prima posizione in ben due categorie denominate “Open Custom” e “Open Production”.

L’appuntamento col Campionato Regionale 2011 della FSTS è per il 22 maggio presso lo Sport Gun di Scicli._

__________

Categoria A - Sul podio Santo Dibennardo (1), Rosario Tomasi (2), Mario Zago (3), a terra: Robert Sofia (Malta) e la moglie, Salvo Petta, Jolanta Bartosiak, Gianni Pluchino, Claudio Messina, Patrick Azzopardi (Malta) e Daniele Marangotto.

.

Categoria B - Sul podio Fifi' Carbone (1) e Santo Dibennardo, a terra da sinistra Rosario Iacono, sig.ra Dibennardo, Ilenia Montone (ospite), Jolanta Bartosiak e Salvo Petta.

.

Categoria C - Sul podio Claudio Messina (1), Giuseppe Fifi' Carbone (2), Giovanni Canzonieri (3); in piedi da sinistra, Herbert Sammut (Malta), la signora Dibennardo in rappresentanza dello Sniper Club ospitante, Jolanta Bartosiak, il presidente della FSTS Salvo Petta, Gianni Pluchino, Daniele Marangotto.

* componente Fsts

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...