VOLLEY/C Fle – L’Arden non passa in B2. Ma può prendere la Coppa Italia.

La Feelsolar Ardens Comiso lascia il campionato di serie C perdendo contro il Barcellona. Una gara in tensione e tirata per le ragazze di Comiso. Che adesso si possono rigare con la Coppa Italia.

COMISO – Non si si aspettava un miracolo, perchè l’impegno e la sagacia nel percorrere tutto il campionato per tutto l’anno, le ragazze dell’Ardens, lo avevano messo. Forse, a dirla tutta, magari un po’ di fattore “c”, di fortuna che avrebbe aiutato a superare, in gara due della semifinale play-off, la tenace formazione della Polisportiva Barcellona 95.

Eppure, se fortuna audaces iuvat, forse le Ardessine non sono state troppo audaci, impaurite dal risultato netto da fare, lasciando al Barcellona la scioltezza di una gara che, male che fosse andata, prevedeva sempre la bella in casa.

La sconfitta di domenica scorsa è stata abbastanza netta, un 3-a-0 che non ammette repliche e guardando i parziali (19-25 | 17-25 | 23-25) si evince che solo nell’ultimo set si è vista una timida reazione da parte delle casmenee subito però placata dal maggior talento delle messinesi.

Eppure in gara uno Borgese & compagne erano riuscite a mettere seriamente in difficoltà le avversarie, abdicando solamente al tie-break dopo una battaglia durata due ore e mezza. Evidentemente la pressione di dover vincere a tutti i costi e la maggior tranquillità delle contendenti, consapevoli di poter giocare l’eventuale bella in casa, non ha permesso alle comisane di esprimersi come di consueto, giocando una pallavolo poco fluida e per niente efficace.

“L’epilogo non sminuisce – affermano dalla dirigenza – l’eccezionale percorso fatto durante tutta la stagione agonistica dalle ragazze guidate da Concetta Marchisciana, (coach gelese di nascita ma oramai comisana d’adozione e nominata quest’anno miglior coach iblei di volley, ndr), durante il quale hanno conseguito il primo posto con autorità nella prima fase, sono pervenute alle semifinali play-off battendo squadre di caratura come Porto Empedocle e Castelvetrano ed infine hanno ottenuto, battendo in semifinale il forte Palermo, l’accesso in finale di Coppa Sicilia“.

“Inutile dire che c’è rammarico per come abbiamo giocato stasera – dichiara a fine gara il presidente dell’Ardens Giovanni Sudano – le ragazze ci tenevano tantissimo a fare bene di fronte al proprio pubblico e a volte la troppa tensione gioca brutti scherzi. Alla fine della partita sono andato a salutarle una per una, ringraziandole per le emozioni che quest’anno ci hanno regalato e non sarà certamente una partita sbagliata a cancellare l’entusiasmante campionato da loro svolto. Ricordo con orgoglio che noi siamo la più giovane formazione della serie C, giocheremo la finale di Coppa Sicilia e abbiamo ottenuto lusinghieri risultati anche in campo giovanile; secondi in Sicilia con l’under 18 e terzi con l’under 16”.

Adesso non rimane che attendere la Coppa Sicilia, che si giocherà molto probabilmente il 2 Giugno contro la SP Energia Siciliana. Serve che le giovani ragazze dell’Ardens facciano un “reset” dell’amara esperienza di campionato per mettere le ali sotto le scarpette._

.

Pubblico Ardens: il pubblico .. brucia (foto Maurizio Barone)

.

Derby Ardens -vs- Annunziata (foto Maurizio Barone)

.

Derby Ardens -vs- Annunziata (foto Maurizio Barone)

.

Derby Ardens -vs- Annunziata (foto Maurizio Barone)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...