VOLLEY/D – La Pgs Caffè del Corso, …ssa surau!

Hanno sudato ma alla fine i ragazzi della Pgs hanno fatto l’impresa: vincere 3-a-0 per la promozione. E lo hanno fatto senza tentennamenti. Schiacciata dopo schiacciata, baker dopo baker.

PGS Caffè del Corso Modica 3 – RO.GA. Agira Volley 0
(parziali 25/19 | 26/24 | 25/17)

MODICA – Sudore e gloria per la Pgs Caffè del Corso di Modica che nella tensostruttura di Modica Alta è riuscita nell’impresa impossibile di vincere e di farlo per 3-a-0. Era questo l’unico risultato possibile per la squadra allenata da Carmelo Miceli per far si che la disfida con l’Agira fosse il risultato per passare in C2.

Nel micro-tendone, stretto tra le case del popoloso Modica Alta, la Pgs ha potuto contare, certamente, su un valore aggiunto dato dal pubblico, stretto anche lui in piccoli corridoi laterali delimitati da strisce bianco/rosse da lavori stradali e che ha fatto sentire costantemente la propria presenza, con un “mr tamburin man” che ha dato la carica per le quasi due ore di gioco.

Presente anche una quota sufficiente di supporter dell’Agira, anche loro con tamburi e trombette per farsi sentire.

La partita si è svolta con la tensione unica che si vive quando il gioco è sul filo del rasoio del singolo punto. Lunghi palleggi e schiacciate potenti a sfollare la tensione dei 6+6 giocatori in campo.

La partita è stata sostanzialmente tranquilla con forse qualche giudizio arbitrale poco scontato ma che di certo non può giustificare il tentativo di assalto da parte di qualche agitato dell’Agira. Un momento di pausa che ha richiesto che l’arbitro si allontanasse negli spogliatoi per far calmare qualcuno che, pare, avesse deciso di darsi un tono a sorsi di vino bianco.

Il punteggio è stato al primo set 25-a-19 per Pgs, il secondo 26-a-24 con la capacità dei modicani di annullare il set point dei bianco/rossi dell’Agira; al terzo set si arriva al 27-a-17  ed è un attimo prima che scoppiasse la gioia del pubblico e dei giocatori che hanno vinto la scommessa del 3-a-0 con Alessio Borghese mattatore con 13 punti.

Festa subito dopo, fontane di spumante lanciato addosso a tutti, con il coach Miceli che ha stoicamente e senza scappare si è sottoposto all’innaffiamento mentre il presidente Giorgio Scavino, c’ha provato ma è stato beccato è “lavato” lo stesso. qualche petardo che far ancora più rumore e tanta gioia e qualche lacrima che è scesa giù da chi vive la “sua” squadra come qualcosa più di un semplice passatempo._

________________

PGS Modica: Agosta, Amore, Armenia 9, Blanco, Borgese 13, Calabrese, Giunta 5, Iacono, Lero 4, Giovanni Spadaro 12, Simone Spadaro 2, Tirella, Mavilla (L), all. Carmelo Micieli.

Agira Volley: Millauro 4, Provitina, Ribaudo, Cittadino, Rosario Gagliano 9, Giovanni Gagliano 1, Capuano 9, Rivera 5, Lasagna, Insabella, Pistone 3, Patanè (L), all. Nanni di Mario.

Arbitro: Gianfranco Ragusa di Vittoria.

.

.
.

Pgs Modica -vs- Agira (finale play off 21-5-11)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...