CALCIO a5/TrofeoAmicizia – Torneo avviato e primo comunicato.

 I professionisti ed i lavoratori in campo l’un-contro-l’altro di pallone armati. Ed il primo comunicato vien emesso.

SCICLI – Giocate le prime partite, ecco il primo comunicato del gruppo Ais organizzatore del 1° Trofeo dell’Amicizia di calcio a 5 che si gioca nei nuovi campetti in sintetico del polivalente di Jungi.

Il trofeo, che ha come caratteristica quella di avere squadre composte da “lavoratori” omogenei (bancari&affini, chimici&affini, avvocati&affini, ecc ecc), si gioca in due giornate settimanali che rappresentano “una” giornata di gare.

Nella prima giornata – e come si può vedere nel comunicato allegato – gli idraulici hanno pareggiato con i serramentisti per un liscio 4-a-4; botte da orbi, in senso di gol, li hanno dati i chimici della Plasticontenitor agli infermieri del sindacato Nursind che si sono dovuti far ricoverare in rianimazione: 9-a-1 il risultato ed ancora non si sono ripresi; l’equivoco “Duralex Bside” che abbiamo interpretato come “la dura legge che entra nel b-side” ha avuto il proprio derby con il Gruppo Interforze (poliziotti & affini) ed hanno vinto 6-a-5: i poliziotti hanno provato ad accendere la sirena all’ultimo minuto per avere campo libero ma senza risultati apprezzabili; ed infine, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, composta da bancari da banco, personale di sorveglianza e qualche “infiltrato” che cerca così di farsi assumere, ha perso contro la Tecnica Agraria ma questo non significa che cambieranno le condizioni di fido.

La classifica alla prima giornata vede chimici, avvocati e agrari in testa, mentre chiudono i poliziotti e gli infermieri: altro segno inequivocabile che il privato si ingegna di più del pubblico per raggiungere i propri risultati.

Dopo il comunicato, alcune foto in “notturna”.

_______________

_______________

Bapr -vs- Tecnica Agraria

.

.

.

.

Enrico Assenza Parisi. In veste di portiere per gli "agrari" ha fermato una bordata sparata a 100km/h da pochi metri dalla porta. Ma l'ha presa tra petto e collo e visto che l'aria parte dal petto e passa dal collo per arrivare al naso, per qualche momento è rimasto... in apnea.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...