CALCIO/3Ctg – Attesissima per la finale play off.

Domani sabato la finale play off. Un derby, praticamente, tra l’Ausonia ed il Pozzallo. Pronostico molto difficile perchè la motivazione delle due squadre a “salire”, è veramente tanta.

RAGUSA & POZZALLO – Non è che stanotte non dormiranno ma i 22 più dirigenti, allenatori e parenti tutti non si può negare siano un tantino tesi per la finale di domani, alle 17,00 al Santiago Bernabeu, cioè… scusate, al campo Enal di Ragusa. Ma sapere cosa accade dalle due società, non è neanche tanto facile perchè fra scaramanzie varie e tattiche, possiamo andare per induzione e deduzione.

A Pozzallo, president Giannone sta caricando i suoi. Non solo motivandoli ma anche proprio rimpizzandoli perchè abbiamo saputo che hanno fatto diverse visite a ristoranti con l’obiettivo di aumentare la autostima, sperando che non aumentino i chili e diminuisca poi il fiato. Per il dopo partita però, dal solido si passa al liquido perchè una festa di promozione è prevista all’Habana, pub a pochi metri dal mare e quasi al centro della zona marina di Pozzallo. Se vincono, la festa all’Habana è destinata ad essere innaffiata a lungo.

Dal punto di vista “collettivo” si lamenta ancora, dal Pozzallo, la difficoltà di avere i ranghi al completo per impegni di qualcuno dei giocatori. Ma in linea di massima immaginiamo che la posta in palio non è così irrilevante per pensare che qualcuno manchi. D’altra parte, il Pozzallo di Terza categoria è la sola ed unica squadra di calcio di Pozzallo per cui l’onore in gioco si amplifica. Da Pozzallo una trentina di tifosi hanno confermato di seguire i ragazzi in trasferta.

A Ragusa, chiusi come la zip, la chiusura lampo. A sentire i discorsi di scaramanzia, si immaginano tutti i ragazzi di Dipasquale, presidente, impegnati in macumbe, riti vodoo, danze attorno al fuoco nell’approssimarsi del Solstizio d’Estate. La partita è molto sentita, l’Ausonia tenta di andare in Seconda da un po’ e c’era anche riuscita per un paio di giorni, qualche anno fa, per poi essere retrocessa a causa dell’accoglimento di un ricorso della seconda in graduatoria. Quindi quest’anno per l’Ausonia deve essere l’anno della promozione. Essendo la squadra di Dipasquale ospite, si stanno organizzando. Musica in campo, forse. Altoparlanti per annunciare le formazioni, molto probabile.

Se vince l’Ausonia, festeggiamenti top secret. O non ci hanno pensato o sono sempre in “silenzio scaramanzia”. Ma è probabile, però, che qualche maglietta celebrativa possa saltare fuori al 90°, recuperi, extra time e rigori ad oltranza permettendo.

Sul piano dell’ordine pubblico, certamente la partita è sentita. E’ praticamente un derby vista la presenza in campionato, di squadre della zona nissena. E forse c’è anche un certo risentimento per come il campionato è stato gestito negli incontri incrociati con vittorie e sconfitte che magari possono avere favorito o sfavorito qualche squadra. Quindi la tensione potrebbe salire prima in campo per poi propagarsi fuori. Per questo gli organi di Polizia avranno attenzione a questa partita per cui vale la pena organizzarsi per un buona e magari combattiva giornata di sport ma che eviti di degenerare in fatti che possono rovinare la vita di qualcuno._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...