CALCIO/Off – Il malaffare corre sempre dietro al pallone da calcio.

Il calcio si dimostra sempre più incontro di malaffare. La mafia ci gira intorno, le scommesse aleggiano dalla serie A alle partite di quartiere. Coinvolti Beppe Signori e Stefano Bettarini.

Fonte: Agenzia Giornalistica Italiana

MILANO – E’ nata da una serie di malori che avevano coinvolto calciatori della Cremonese, l’inchiesta che ha portato a 16 arresti, di cui in carcere 7 persone e altre 9 ai domiciliari, con l’accusa di aver truccato partite della serie B e della Prima divisione.

Tra questi l’ex attaccante della nazionale Beppe Signori che e’ ai domiciliari. La Polizia di Stato di Cremona, coordinata dal Servizio Centrale Operativo (SCO) ed in stretta collaborazione con le Questure di Bari, Como, Bologna, Rimini, Pescara, Ancona, Ascoli Piceno, Ravenna, Benevento, Roma, Torino, Napoli e Ferrara, ha eseguito sedici misure cautelari a conclusione di un’articolata attivita’ investigativa relativa ad una serie di episodi connessi al fenomeno del calcio-scommesse che negli ultimi mesi avrebbero fortemente condizionato il risultato di alcuni incontri dei campionati nazionali di serie “B” e di “Lega Pro”.

Nello specifico i soggetti in questione, uno dei quali con precedenti di Polizia relativi alla commissione di analoghi reati, sono stati individuati a seguito di una complessa serie di riscontri operati dalla Squadra Mobile della Questura di Cremona che, dopo un’attivita’ investigativa protrattasi per circa sei mesi ha individuato, tra le altre, le responsabilita’ in ordine ad un grave evento verificatosi in occasione di un incontro di calcio disputatosi al termine dello scorso anno in questo capoluogo.

Secondo quanto accertato dalle indagini, durante la partita Cremonese-Paganese, avvenuta il 14 novembre scorso e terminata 2-a-0, un calciatore della squadra di casa durante l’intervallo, avrebbe somministrato ai suoi compagni un sedativo per peggiorarne le prestazioni. Uno di questi sarebbe poi uscito di strada con la sua auto, altri due avrebbero avuto malori.

Viene definito dal giudice Guido Salvini, ‘leader indiscusso’ della organizzazione Beppe Signori, l’ex calciatore posto agli arresti domiciliari nell’ambito della inchiesta che ha visto arrestati diversi esponenti del mondo del calcio accusati di aver manipolato partite per guadagnare con le scommesse.

Nell’ordinanza, il giudice scrive: “Beppe Signori, e’ leader indiscusso per ragioni di prestigio personale del gruppo di Bologna. Il suo nome non deve essere pronunciato o deve essere pronunciato con cautela. Si preferisce parlare di ‘Beppe nazionale’ o di colui che ha segnato 200 goal in Serie A“.

Stefano Bettarini, indagato per malaffare

Risulta indagato anche Stefano Bettarini nell’ambito dell’inchiesta. Sarebbe coinvolto nel tentativo di manipolare Inter-Lecce in modo da conseguire il risultato finale che vedesse segnati almeno tre gol. La partita in questione e’ terminata 1-a-0 per l’Inter. Tra gli arrestati Marco Paoloni, 27 anni, di Civitavecchia, attualmente portiere del Benevento. Inoltre sono stati arrestati arrestati due giocatori dell’Ascoli, Vittorio Micolucci e Vincenzo Sommese. (agi)._

__________

Scarica l’ordinanza di Custodia Cautelare (fonte: ansa)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...