ATLETICA/Podismo – La EcoTrail nelle cave ragusane.

Aggiornamento-
Classifiche errate. Pubblicati i risultati 2011

Vincenzo Schembari della Padua RG si aggiudica il 3° Memorial Peppe Artale di Eco-Trail nella giornata dedicata alle passeggiate ecologiche e alla solidarietà e il folkloristico record di “Maratona più piccola d’Italia 2011”. E c’è chi ha fatto il doppio giro del percorso tra rovi e timpi.

 di Elio Sortino

RAGUSA – E’ stata una bella festa in mezzo alla natura e alla suggestività delle Cave Iblee, la 3^ edizione del Memorial Peppe Artale di eco-Trail, la mezza-maratona podistica inserita nel programma della Passeggiata della salute AIAD, disputatasi a Ragusa Ibla domenica 12 giugno. 

In verità tali iniziative dovevano disputarsi lo scorso 22 maggio ma a causa dell’inaspettato diluvio, tutto è saltato alla prima domenica “utile”, in senso di date sgombre da altre manifestazioni nel territorio, anche se tale scelta ha finito col cozzare con l’importante “election day” dei referendum abrogativi.

Poco male, alla fine lo spirito trail ha trionfato lo stesso, pur con la quasi scontata esiguità di partecipanti, scoraggiati anche dalla “1^ Grande Giornata di Caldo Afoso” che non è un torneo ma il, finalmente, prim’assaggio di clima estivo in Sicilia.

Dal punto di vista tecnico, il successo nella prova sui 21,097 Km ha arriso al duo della Padua Ragusa Vincenzo Schembari e Carmelo Mezzasalma, primi al traguardo di Ibla, mano nella mano, col tempo finale di 1h 30’39”, dopo una galoppata pressochè solitaria iniziata già dal 2° Km. Terzo posto per Massimo Pollicino del Movimento e Vita Gela in 1h 48’22”, quindi a seguire Giovanni Scifo de Il Castello Città di Modica in 1h 55’22”; quinta piazza per il podista vittoriese Rosario Sgarlata della No al doping Ibla in 1h 55’53”. (continua dopo la foto)

La linea di partenza della EcoTrail. Con il nr 46 è riconoscibile Vincenzo Schembari, col 91 Carmelo Mezzasalma, col 99 Massimo Pollicino, con il 173 Alfonso Sciarratta, col 131 Fernanda Mirone con la maglietta rosa Inge Hack

Tra le rappresentanti del gentil sesso, 1^ Fernanda Mirone della Barocco Running Ragusa in 2h 14’29”, davanti alla super-stakanovista di Germania Inge Hack tesserata Modipa, che ben rodata dalle fatiche della 100 Km del Passatore dello scorso 29 maggio, ha corso quasi con banale normalità i 21 km tra le timpe e i dirupi iblei , conclusi in 2 h 34’32”.

E, a proposito di “super-stakanovisti” o grandi macinatori di chilometri, non passa del tutto inosservata la prestazione di Alfonso Sciarratta dell’Athlon di Ribera, che con testardaggine e grande abnegazione ha portato a termine il “doppio giro trail” delle Cave Iblee, per raggiungere la fatidica distanza di Filippide dei 42 km e 195 metri, pur sotto il sole cocente e conclusi col tempo finale di 5 h 42’58”. Una 100 km e 2 “dure Ecomaratone” in appena 14 giorni, questa la notevole performance del buon “Alfonso da Siculiana”, in provincia di Agrigento, tra la 100 Km del Passatore del 29 maggio, conclusa in poco meno di 14 ore, l’Ecomaratona delle Madonie del 5 giugno in 6 h e 43 minuti finali e appunto la “Cave Iblee” del 12 giugno. E dire che la distanza di Maratona era pressocchè “facoltativa”, il doppio giro delle Cave ragusane, era messo nel programma solo per i cosiddetti “D&P”, i “duri & puri””, per tutti coloro volevano proseguire la full immersion tra i tipici canyon ragusani, per raggiungere il chilometraggio simbolo per antonomasia.

Una sorta di piccolo guinness per Alfonso Sciarratta, visto ch’è stato l’unico podista a conludere la prova sui 42 km e 195 metri, consentendo così alla 3^ Eco-Cave Iblee di raggiungere il record, praticamente impossibile da battere, di “maratona più piccola d’Italia 2011”, superando anche il record della vicina “Maratona del Coraggio” di Puntarazzi del 2 giugno 2010, una “crono individuale”, che nella prova sui 42 Km ebbe appena 3 arrivati.

Al di là delle osservazioni folkloristiche, resta sicuramente la bella performance del cardiologo di Siculiana, in considerazione anche delle notevoli difficoltà altimetriche che il percorso naturalistico ragusano presentava, oltre ai panorami mozzafiato di pinete e carrubbeti nelle tre principali Cave di Ragusa Ibla (S.Leonardo, Cilone e Misericordia), in una giornata che presentava soprattutto la peculiarità della “raccolta fondi” con le quote d’iscrizioni, in favore del costruendo Centro Risvegli Ibleo (Assistenza ai malati in stato vegetativo).

La manifestazione “principe” da questo punto di vista era la 4^ Edizione della Passeggiata della Salute a cura dell’AIAD (Ass. It. Assistenza diabetici), una “non-competitiva” di 4 Km, attraverso la Cava Santa Domenica, quella paradiso naturale di macchia mediterranea e piante autoctone, ch’è la vallata sottostante i famosi “Tre Ponti” di Ragusa.

Un percorso inedito, che ha catturato la molteplicità di partecipanti a questi “trail di beneficenza”, con molte famigliole e soprattutto giovani, che han festeggiato la fine dell’anno scolastico, alla riscoperta di angoli sconociuti e suggestivi della Ragusa Vecchia.

Soddisfazione espressa all’arrivo dalla Presidente dell’AIAD Ragusana Gianna Miceli assieme al presidente del Centro Risvegli Ibleo Onlus Carmelo Tumino e al neo- consigliere Giorgio Firrincieli, che nel lodare lo sforzo organizzativo di tuuti i volontari, in una giornata difficile, come una “election day”, hanno dato appuntamento al 2012, magri sperando di ritornare alla normale data della penultima domenica di maggio._

_______

Aggiornamento

Per un errore di accavallamento di classifiche, la volta scorsa erano state comunicate le classifiche relativa al 2010. Questo ha portato, tra l’altro, ad una certa confusione perchè c’era chi si vedeva in foto annoi 2011 ma non in classifica. Ci scusiamo con l’inconveniente e pubblichiamo, qui di seguito, le classifiche 2011. Come d’uso su internet, non cancelliamo le classifiche errate ma mettiamo la nota della correzione

Classifiche 2011

(stampa con intelligenza: stampa solo se serve, per evitare spreco di carta ed inchiostri)
 

—————

—————

La Classifica a cura dei cronometristi di Hyblea (Classifica relativa all’anno 2010)

(vi invitiamo a stampare solo se serve, per evitare spreco di carta ed inchiostri)
Annunci

9 thoughts on “ATLETICA/Podismo – La EcoTrail nelle cave ragusane.

  1. CIAO INGE, GRAZIE DEL COMMENTO. ANCH’IO CRESCENDO. MI IMPARERò MOLTE COSE . NELLA VITA C’E TANTO DA IMPARARE.
    INFATTI MI SCUSO CON CHI HA FATTO LA SVISTA. LA PROSSIMA VOLTA STO ATTENTO, E RIFLETTO PRIMA DI SCRIVERE.
    COLGO L’OCCASIONE DI DIRE CHE MI è PIACIUTA LA ECOTRAIL.PASSEGGIATA IN NOTTURNA ORG. DA ELIO E COORD. MIMMO.
    BUONE LE PIZZE, OTTIMA LA TORTA.
    MOLTO SUGGESTIVA L’ECLISSE LUNARE TRA I BOSCHI. CIAO

  2. CON GRANDE ENTUSIASMO VEDO LE NOSTRE CLASSIFICHE AGGIORNATE. TRA L’ALTRO , HO NOTATO ANCHE LA MIA CLASSIFICA IN CUI HO PARTECIPATO. CON PETT. 157.
    ORA CI SIEMU. CIAO A TUTTI E GRAZIE PER AGGIORNAMENTI CLASSIFICHE.
    AMALCHIDE

  3. Ciao Amalchide, nn ti arrabbiare per niente. Sarà una svista. Non ha nessuna importanza. Noi ti conosciamo e sappiamo che sei in grado di fare bene sia la mezza che la maratona. NN devi provare niente a nessuno … solo a te stesso. Goditi la corsa e se qualcuno sbaglia nel scrivere non cambia niente. Ti sei divertito e hai passato una bellissima giornata ed è questo che è importante. Ciao, Inge

  4. COMUNQUE LA ECO MARATONA DEL 2011, MI E PIACUTA. E ANDATA BENE. NEL 2009, L’HO COMPLETATA IN 5 ORE E 57 M. PERò 42 KM. IL 2010, NON FATTA PER NIENTE. 2011 21 KM. IN 2 0RE E 43M. ANZI, COLGO L’OCCASIONE DI DIRE A SCHEMBARI VINCENZO CHE HO A CASA MIA IL SUO DIPLOMA DI PARTECIPAZIONE.
    CIOE, DAL MOMENTO CHE LUI ERA ASSENTE, HO CORRISPOSTO COME DELEGATO. QUANDO SE LO VUOLE RITIRARE.
    MI TEL. AL 3922632673. COMPLIMENTI HAI OOTENUTO UN OTTIMO TEMPO. CIAO A TUTTI.

  5. ora la gente che mi conosce mi reputo uno stronzo, per colpa di chi ha scritto non partito.nella foto si vede il n. pettorale 157. non e partito il n. 111. corrispondente gara 2010.
    ho partecipato a diverse gare. compresa la maratona di ROMA. LO DIMOSTRANO I FATTI. CANCELLATE DI CORSA IL NON PARTITO.

  6. se ho io diploma di partecipazione, come e possibile non partito. ho visto che la gara si riferisce nel 2010. allora cosa c’entra la foto 2011?

  7. avete fatto una stronzata. io col n. 157 . concorrente 2011. sono partito e ho partecipato a tutte le gare. non mi sono mai ritirato.
    nel 2010 non mi sono iscìritto per niente. poi la foto non ha niente che vedere con la gara 2010.
    amalchide saluta tutti gli atleti partiti. di testa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...