SPORT OFF – Mangiare completamente al buio.

Mangiare al buio? Completamente al buio per ricreare l’ambiente naturale di un cieco. Un’esperienza per assaggiare la vita degli altri, oltre che a buon cibo.

MODICA – Si svolgerà a Modica, domenica prossima 26 giugno, la prima cena al buio, l’iniziativa di solidarietà organizzata con il duplice scopo di proporre un’esperienza innovativa e di “capovolgere le parti”, ovvero privare i commensali del prezioso senso della vista per far comprendere la dimensione quotidiana vissuta dai non vedenti.

L’iniziativa dell’Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti  “G. Fucà” di Ragusa, è organizzata dall’hotel Torre del Sudpresso il ristorante “Al Carato” a Modica. Anche qui si prevede la presenza di camerieri non vedenti che serviranno a tavola, mettendo a proprio agio i presenti, assistiti anche da personale munito di occhiali infrarossi.

Il cibo servito al buio

Sarà l’occasione per vivere una suggestiva esperienza in cui, annullato il senso della vista, ogni altro senso verrà amplificato, consentendo di percepire, gustare e apprezzare aspetti di una semplice cena spesso trascurati e sottovalutati, come la concezione del tempo, dando la possibilità di degustare lentamente e al di fuori della frenesia di tutti i giorni le pietanze e associarle ad impulsi olfattivi, sonori e tattili.

Interessante inoltre la complicità che si riesce a creare tra i commensali, anche grazie alla voce guida, condotta con professionalità dall’attrice ragusana Cristina Gennaro Selvaggio, che accompagnerà gli ospiti guidandoli in questa esperienza multisensoriale, suggerendo come avvicinarsi ad ogni portata e come procedere nella degustazione.

La Selvaggio fornirà inoltre informazioni sui vari pasti di volta in volta proposti, dettagli che, uniti alle musiche e ai suoni ambientali che ripropongono luoghi e procedure di produzione, consentono agli ospiti di immedesimarsi ulteriormente in una surreale esperienza, dove il luogo diventa un non luogo, capace di condurre lontani dalla fisicità della stessa sala. Il menù punta sempre più all’esaltazione dei prodotti iblei e degli aromi, ma rivisitati in particolari ricette che intendono sollecitare il commensale al riconoscimento dei sapori elementari (una chicca su tutte il cannolo siciliano che si trasforma in antipasto).

Per partecipare è necessario prenotarsi allo 0932.762120._

.

Cameriei ciechi ed ipovedenti che serviranno a tavola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...