CALCIO – Il primo calcio d’avvio a 11, l’11 settembre 2011: si tratta di cabala?

Pubblicati i calendari di inizio del campionato. E pure il numero del bonifico bancario per fare il versamento per i vari balzelli e diritti di iscrizione delle diverse categorie.

PALERMO – La spiaggia di Mondello, la più frequentata di Palermo, deve essere totalmente piena tanto che quelli della Figc/Lnd regionale hanno preferito mettersi a lavorare per dare, già adesso, praticamente il via alla stagione sportiva 2011/2012. 

Ecco quindi che il comitato regionale, ha ufficialmente comunicato che per il prossimo anno sportivo avremo, tanto per cambiare, un campionato di calcio a 11 maschile e femminile e un campionato di calcio a 5 sia maschile che femminile. E meno male questa è già una certezza che non si sono inventati – per far cassa – campionati a 7, campionati a 2+2, campionati di palla-a-volo- con-i-piedi, ecc ecc.

In particolare, queste saranno le categorie:

Calcio a 11 maschile

  • ECCELLENZA 2 Gironi da 16 Squadre Totale N. 32  …………
  • PROMOZIONE 4 Gironi da 16 Squadre Totale N. 64
  • PRIMA CATEGORIA 8 Gironi da 14 Squadre Totale N. 112
  • SECONDA CATEGORIA 10 Gironi da 12 Squadre Totale N. 120
    .
  • TERZA CATEGORIA Gironi da comporre obiettivo minimo N. 190
    .
  • JUNIORES REGIONALE Gironi da comporre
  • JUNIORES PROVINCIALE Gironi da comporre
    .
  • COPPA ITALIA Memorial “Gianfranco Provenzano” (Società di Eccellenza)
  • COPPA ITALIA Memorial “Orazio Siino” (Società di Promozione)
  • COPPA SICILIA Memorial “Filippo Lentini” (Società di Prima Categoria)
  • COPPA TRINACRIA Memorial “Salvatore Sajeva” (Società di Seconda Categoria)
  • TROFEO PROVINCE Memorial “Pietro Lo Bianco” (Società di Terza Categoria)
    .
  • CAMPIONATO AMATORI PROVINCIALEcon Finale Regionale Gironi da comporre

Calcio a 5 maschile

  • SERIE “C1” 1 Girone da 16 squadre Totale N. 16
  • SERIE “C2” 4 Gironi da 14 squadre Totale N. 56
  • SERIE “D” Gironi da comporre obiettivo minimo N. 160
    .
  • JUNIORES REGIONALE Gironi da comporre
    .
  • COPPA ITALIA Serie “C1” obbligatoria Società Serie “C1”
  • COPPA ITALIA Serie “C2” facoltativa Società Serie “C2”
  • COPPA TRINACRIA Riservata Serie “D” Provinciale
  • COPPA DELLE COPPE SICILIANE, tra le vincenti la Coppa Italia Serie “C1”, Serie “C2” e Coppa Trinacria

Calcio a 5 femminile

  • REGIONALE – Serie “C” Gironi da comporre
  • PROVINCIALE – Serie “D” Gironi da comporre
    .
  • JUNIORES REGIONALE Gironi da comporre
    .
  • COPPA ITALIA REGIONALE Gironi da comporre
  • COPPA SICILIA Gironi da comporre
  • SUPERCOPPA SICILIANA Tra le vincenti il Titolo Regionale, Coppa Italia e Coppa Sicilia

Calcio a 11 femminile

  • SERIE “C” REGIONALE Gironi da comporre obiettivo minimo N. 12
  • SERIE “D” INTERPROVINCIALE Gironi da comporre
  • COPPA SICILIA Gironi da comporre

Queste ovviamente sono le categoria che dovranno poi essere “riempite” con le squadre iscritte sia per la competenza regionale Lnd che per le varie delegazioni provinciali per i campionati dalla Terza in giù.

Nell’elenco delle probabile iscritte ai vari campionati, anche le famose “rispescate” ovvero squadre che hanno volontà, capacità (anche economica) e possibilità di iscriversi ad un campionato superiore. Accanto a quelle che per norma non possono farlo (vedi), le società che sono invece regolarmente in organico nei rispettivi campionati devono fare domanda secondo queste scadenze:

  • entro e non oltre le ore 17.00 di martedi 19 luglio 2011 per il “Ripescaggio” ai Campionati di Eccellenza, Promozione e Serie “C1” di Calcio a 5 Maschile;
  • entro e non oltre le ore 17.00 di martedi 9 agosto 2011 per il “Ripescaggio” al Campionato di 1^ Categoria e Serie “C2” di Calcio a 5 Maschile;
  • entro e non oltre le ore 17.00 di martedi 23 agosto 2011 per il “Ripescaggio” al Campionato di 2^ Categoria;

Pare che queste date per il “ripescaggio” (parola messa tra virgolette anche nel comunicato ufficiale ad indicare che è una cosa strana!) siano perentorie. Le domande saranno poi vagliate dalla solita “apposita Commissione” che provvederà all’apertura delle buste ed all’esame delle domande secondo queste scadenze:

  • 26 Luglio per i “Ripescaggi” nei Campionati di Eccellenza, Promozione e Calcio a 5 Maschile Serie “C1”;
  • 12 Agosto per il Campionato di 1^ Categoria e Calcio a 5 Maschile Serie “C2”;
  • 25 Agosto per il Campionato 2^ Categoria.

Fino a quelle date le domande “rimarranno in busta chiusa e ben custodite” al fine di evitare maneggi di sorta di cui ogni anno si parla.

SOLDI E ISCRIZIONI – Fatto questo passaggio, ci sono poi i termini di scadenza per le iscrizioni, con i relativi importi economici. Vale la pena conoscerli anche per “compatire” i vari presidenti che giò adesso adesso devono mettere mano al portafogli per programmare l’iscrizione.

Distinti per singolo campionato come scadenza prima e poi importo di iscrizione, abbiamo:

Calcio a 11 maschile 

  • Campionato di Eccellenza ore 12.00 – Venerdi’ 22.07.2011 € 9.500,00
  • Campionato di Promozione ore 12.00 – Venerdi’ 22.07.2011 € 8.500,00
  • Campionato Prima Categoria ore 17.00 – Martedì 23.08.2011 € 5.000,00
  • Campionato Seconda Categoria ore 17.00 – Giovedì 01.09.2011 € 4.000,00
  • Campionato Terza Categoria ore 17.00 – Martedi’ 27.09.2011 € 2.000,00
  • Campionato Terza Categoria “Riserve” ore 17.00 – Martedi’ 27.09.2011 € 550,00
  • Campionato Juniores Regionale ore 17.00 – Martedi’ 13.09.2011 € 2.170,00
  • Campionato Juniores Regionale ore 17.00 – Martedi’ 13.09.2011 € 750,00
  • Campionato Juniores Provinciale Dicembre 2011 € 1.900,00
  • Campionato Juniores Provinciale Dicembre 2011 € 520,00

Calcio a 5 Maschile e Femminile

  • Regionale Serie “C1” ore 12.00 – Venerdi’ 22.07.2011 € 2.800,00
  • Regionale Serie “C2” ore 17.00 – Giovedì 11.08.2011 € 2.550,00
  • Provinciale Serie “D” ore 17.00 – Martedi’ 27.09.2011 € 1.800,00
  • Provinciale Serie “D” ore 17.00 – Martedi’ 27.09.2011 € 430,00 (**)
  • Provinciale Serie “D” “Riserve” ore 17.00 – Martedi’ 27.09.2011 € 430,00
  • Juniores Regionale Maschile ore 17.00 – Martedi’ 11.10.2011 € 1.600,00
  • Juniores Regionale Maschile ore 17.00 – Martedi’ 11.10.2011 € 300,00
  • Juniores Provinciale Maschile Dicembre 2011 € 1.500,00
  • Juniores Provinciale Maschile Dicembre 2011 € 250,00
  • Femminile Regionale – Serie “C” ore 17.00 – Martedi’ 23.08.2011 € 1.700,00
  • Femminile Regionale – Serie “C” ore 17.00 – Martedi’ 23.08.2011 € 450,00 (**)
  • Femminile Provinciale – Serie “D” ore 17.00 – Martedi’ 06.12.2011 € 1.600,00
  • Femminile Provinciale – Serie “D” ore 17.00 – Martedi’ 06.12.2011 € 350,00 (**)
  • Femminile Provinciale – Serie “D” Riserve” ore 17.00 – Martedi’ 06.12.2011 € 350,00
  • Juniores Regionale Femminile ore 17.00 – Martedi’ 06.12.2011 € 1.600,00
  • Juniores Regionale Femminile ore 17.00 – Martedi’ 06.12.2011 € 300,00
  • Juniores Provinciale Femminile Dicembre 2011 € 1.500,00
  • Juniores Provinciale Femminile Dicembre 2011 € 250,0

(**) – doppia attività

Calcio a 11 Femminile

  • Regionale Serie “C” ore 17.00 – Martedi’ 20.09.2011 € 2.100,00
  • Regionale Serie “C” ore 17.00 – Martedi’ 20.09.2011 € 700,00 (**)
  • Regionale Serie “C” “Riserve” ore 17.00 – Martedi’ 20.09.2011 € 700,00
  • Provinciale/Interprov.le Serie “D” ore 17.00 – Martedi’ 06.12.2011 € 1.650,00
  • Provinciale/Interprov.le Serie “D” ore 17.00 – Martedi’ 06.12.2011 € 350,00 (**)

(**) – doppia attività

  • Attività Amatori Euro 600,00

Ma non sono solo questi i soldi da tirare fuori per iscriversi ai campionati. Esistono anche dei “diritti di iscrizione” che, visto che è un “diritto” non si capisce perchè si debba pagare. Forse meglio chiamarlo “costo di iscrizione” ma la parola “costo” non piace. A questi soldi qui sotto, bisogna poi aggiungere un altro balzello, chiamato anche questo “diritto”: diritto di associazione alla Lnd del valore di 250,00€.

Calcio a 11 Maschile

  • Campionato di Eccellenza € 2.900,00
  • Campionato di Promozione € 2.200,00
  • Campionato di 1ª Categoria € 1.500,00
  • Campionato di 2ª Categoria € 1.000,00
  • Campionato di 3ª Categoria € 550,00
  • Campionato Regionale “Juniores” € 750,00
  • Campionato Provinciale “Juniores” € 520,00
  • Attività Amatori € 350,00

Calcio a 5 M/F

  • Campionato Regionale Serie “C1” € 800,00
  • Campionato Regionale Serie “C2” € 600,00
  • Campionato Provinciale Serie “D” € 430,00
  • Campionato Femminile Regionale Serie “C” € 450,00
  • Campionato Femminile Provinciale Serie “D” € 350,00
  • Campionato “Juniores “ Regionale € 300,00
  • Campionato “Juniores” Provinciale € 250,00

Calcio a 11 Femminile

  • Campionato Regionale Serie “C” € 700,00
  • Campionato Provinciale Serie “D” € 350,00

Visto che l’iscrizione da sola non basta, che i “diritti” da soli non bastano, ecco anche il “Contributo Spese e Organizzazione per l’Attività Regionale” secondo queste cifre:

Calcio a 11 Maschile

  • Campionato di Eccellenza € 1.750,00
  • Campionato di Promozione € 1.750,00
  • Campionato di 1ª Categoria € 1.150,00
  • Campionato di 2ª Categoria € 850,00
  • Campionato di 3ª Categoria € 100,00
  • Campionato Regionale “Juniores” € 70,00
  • Campionato Provinciale “Juniores” € 50,00
  • Attività Amatori + Acconto spese arbitrali € 250,00

Calcio a 5

  • Campionato Regionale Serie “C1” € 450,00
  • Campionato Regionale Serie “C2” € 400,00
  • Campionato Provinciale Serie “D” € 100,00
  • Campionato Femminile Regionale Serie “C” € 50,00
  • Campionato Femminile Provinciale Serie “D” € 50,00
  • Campionato “Juniores “ Regionale € 50,00
  • Campionato “Juniores” Provinciale € 50,00

Calcio a 11 Femminile

  • Campionato Regionale Serie “C” € 100,00
  • Campionato Provinciale Serie “D” € 50,00

Come in tutte le cessioni che rispettano, quando qualcuno da qualcosa a tempo determinato, come in questo caso un’iscrizione ad un campionato che dura 9 mesi, vuole anche una garanzia che chiamano “assicurativa“. Ecco allora altri soldi da mettere a bilancio:

Calcio a 11 maschile

  • Campionato di Eccellenza € 4.600,00
  • Campionato di Promozione € 4.300,00
  • Campionato di 1ª Categoria € 2.100,00
  • Campionato di 2ª Categoria € 1.900,00
  • Campionato di 3ª Categoria € 1.100,00
  • Campionato Regionale “Juniores” € 1.100,00
  • Campionato Provinciale “Juniores” € 1.080,00

Calcio a 5

  • Campionato Regionale Serie “C1” € 1.300,00
  • Campionato Regionale Serie “C2” € 1.300,00
  • Campionato Provinciale Serie “D” € 1.020,00
  • Campionato Femminile Regionale Serie “C” € 950,00
  • Campionato Femminile Provinciale Serie “D” € 950,00
  • Campionato “Juniores” Regionale € 1.000,00
  • Campionato “Juniores” Provinciale € 950,00

Calcio a 11 Femminile

  • Campionato Regionale Serie “C” € 1.050,00
  • Campionato Provinciale Serie “D” € 1.000,00
    .

LE DATE DI INIZIO Fatto tutto questo, fatti i bonifici bancari entro le date di scadenza – anche se poi praticamente tutti sforano e la LND non dice niente di serio perchè mica può mettere fuori campionato quelle squadre che ritardano nei pagamenti, se no il campionato come se lo fa? con i dipendenti? – ecco le date ufficiali di inizio dei diversi campionati. Si inizia con una data evocativa, l’11 settembre (nel 2001 crollarono le Torri Gemella a NewYork) con l’Eccellenza e Promozione per poi proseguire. Ecco il calendario d’avvio:

Calcio a 11 Maschile

  • Campionato di Eccellenza, Domenica 11 Settembre 2011
  • Campionato di Promozione, Domenica 11 Settembre 2011
  • Campionato di Prima Categoria, Domenica 25 Settembre 2011
  • Campionato di Seconda Categoria, Domenica 09 Ottobre 2011
  • Campionato di Terza Categoria da stabilire
  • Campionato Juniores Regionale da stabilire
  • Campionato Juniores Provinciale da stabilire

Mancano ovviamente dalle Terza in giù che sono di competenza dei diversi comitati provinciali.

Calcio a 5 M/F

  • Serie “C1” Regionale Sabato 10 Settembre 2011
  • Serie “C2” Interprovinciale Sabato 17 Settembre 2011
  • Serie “D” Provinciale da stabilire
  • Juniores Regionale Maschile Martedì 25 Ottobre 2011
  • Regionale Femminile – Serie “C” Domenica 18 Settembre 2011
  • Provinciale Femminile – Serie “D” da stabilire
  • Juniores Regionale Femminile da stabilire

Calcio a 11 Femminile

  • Regionale Serie “C” Domenica 23 Ottobre 2011
  • Provinciale Serie “D” da stabilire

.

CAMPI E AFFINI Vogliamo poi riportare uno stralcio dell’art. 27 del nuovo Regolamento L.N.D. in cui l’oggetto sono i campi da gioco, le norme che regolano le omologazioni e le particolarità. Questo per capire come molto spesso la realtà dei campi da gioco sia del tutto lontana dalle regole previste in teoria.

Per lo svolgimento delle gare ufficiali è richiesto un impianto, appositamente omologato, che sia “rispondente alle norme di sicurezza stabilite dalla legge e ottenere il visto rilasciato dalla Commissione Provinciale di vigilanza“, commissione che a volte cerca “u pilu n’alluovu” come strisce rifrangenti sui gradini e cose simili, senza contare i ritardi con cui si riunisce per cui molti impianti vengono usati “in deroga” e con la classica indicazione di “non aperto al pubblico“.

Per i campionati interregionali, se qualcuno ha il culo di avere un “impianti di nuova costruzione“, allora il campo deve avere dimensioni non inferiori a mt. 105 x 65 ed in casi eccezionali, che non si capisce bene quali possano essere i “casi eccezionali” in un campo fatto ex novo (si restringe di notte con la rugiada?) le misure dei campi possono essere ridotte fino a mt. 100 per la lunghezza e fino a mt. 60 per la larghezza.

Per i campionati nazionale Juniores, il campo deve essere 60×100.

Gli spogliatoi, anche se non lo dicono apertamente, devono avere porte resistenti e chiudibili a chiave per far ricoverare gli arbitri quando qualcuno che perde il lume della ragione (avendolo il “lume”) gli corre dietro. Candele a parte, per regolamento gli spogliatoi debbono essere all’interno del recinto del campo e separati per ciascuna delle due squadre e per l’arbitro. Debbono poi essere – e questa è la cosa più difficile – decorosi, convenientemente attrezzati ed adeguatamente protetti.

Sempre per i famosi che perdono il lume della ragione, purtroppo non c’è quell’eccezionale spettacolo che offrono i campi inglesi con gli spettatori a diretto contatto con il rettangolo di gioco perchè da noi, fieri italici di poche speranze, il campo deve essere obbligatoriamente protetto da una rete metallica di altezza non inferiore a mt. 2,20 o da altro sistema idoneo. E ci sono reti e sistemi idonei che non fanno vedere una mazza: basta andare al campo “Barone” di Modica per capire. (continua dopo la foto)

Quello che NON si vede dalle gradinate dello stadio "Barone" di Modica. Quando è aperto al pubblico!

Comica poi l’indicazione che “tra le linee perimetrali del campo di giuoco ed il pubblico, od ostacolo fisso (muri, pali, reti, fossati, alberi, ecc.) deve risultare una distanza minima di mt. 1,50 (campo per destinazione).” come se si trattasse di un castello che deve essere difeso dall’assalto dei barbari. Che cosa penosa!

Fin qui per i campionato Interregionali. Per i campionati regionali, tolleranza nelle misure. Per Eccellenza e Promozione: misure minime del campo 60×100; per Prima e Seconda, Regionale Juniores “Under 18”, misure minime 50×100. Per la Terza categoria, Terza “Under 21”, Juniores Provinciale “Under 18”, Terza “Under 18” e attività Amatori misure ridotte a 45×90 per far giocare praticamente in tutti gli spazi aperti e limitare gli sforzi ai polmoni.

Nel calcio a 5, per le gare del Campionato Nazionale di Serie “A” non e’ consentito l’uso di manti erbosi, naturali o sintetici, o di terra battuta. I campi devono essere coperti e avere le misure di lunghezza minima 38 e massima 42 –  larghezza minima 18, massima 22. Visto che in zona iblea non ci sono tali squadre dopo il fuoco di paglia del ProScicli, basta tenere conto delle norme per i campionato regionali e provinciali per cui il campo al coperto deve essere lunghezza minima 25 e massima 42 x larghezza minima mt. 15, massima 22; per i campi scoperti, lunghezza minima 25 massima 42 x larghezza 15, massima 22.

Le linee, la cosiddetta “segnatura” possono variare da 5 a 8 cm e la linea di porta, tra i due pali, in ogni caso deve essere larga 8 cm. La “zona delle sostituzioni” situate direttamente di fronte alle panchine delle squadre e ciascuna deve essere lunga 3 metri e ci deve essere una distanza di altri 3 metri tra l’estremità piu’ vicina di ciascuna delle zone di sostituzioni e l’intersezione della linea mediana con la linea laterale: insomma per far stare lontano le due panchine almeno 6 metri! Quindi prossima partita, tutti con metro alla mano per controllare linee e distanze._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...