CALCIO/Paolillo – La Vetreria Ragusana è Campione.

L’outsider Vetreria Raguana vince la finalissima “Paolillo” arrivando ai rigori contro una Caffè del Viale in cerca della “partita perfetta” nr due che non ha trovato.

Caffè del Viale 2 – Vetreria Ragusana 5
(ai rigori)

SCICLI – Con una finale inattesa ed un risultato, tutto sommato, anche lui inatteso, si è concluso il Torneo Csain – Memorial “Paolillo”.

La finalissima giocata ieri sera al campo di Donnalucata, si è giocata per tutti i tempi regolamentari, più supplementari, sul filo dello 0-a-0 con un gioco piuttosto scialbo e con la superfavorita, Caffè del Viale, incapace di replicare quella “partita perfetta” che ne aveva decretato il passaggio dalla semifinale alla finale battendo un’altra signora di questi tornei, la Ottica Minauda per 3-a-0.

Il risultato finale ha visto prevalere alla fine la Vetreria Ragusana è stato di 5-a-2 ai rigori extra-tempo che siglano la sconfitta dei Sergio Mariottas’ Boys che erano arrivati alla finale alla “grande” dopo una partenza piuttosto alla “piccola”.

La vittoria della Vetreria Ragusana può invece essere salutata come il rinnovamento e la prosecuzione della tradizione di ottime squadre amatoriali e, deve esere sottolineato con forza, di impegno della piccola imprenditoria locale che non fa mai mancare l’apporto economico, organizzativo e di cura per i lunghi mesi di torneo, prezioso per tanti giovani (ed anche meno) della Città.

La Vetreria Ragusana scrive così il suo nome come prima vincitrice del “Torneo Csain/Gnais <Memorial Paolino>” organizzato dal gruppo arbitrale Gnais. Un torneo alla prima edizione ma che non può negare le sue radici nel trentennale torneo Endas organizzato invece dall’originario gruppo arbitrale Ais.

Quest’anno, con l’Ais in pausa organizzativa dal calcio a 11 per le ristrutturazioni al campo polivalente di Jungi, il testimone è stato preso dal gruppo Gnais che con coraggio e scommettendo contro l’ipotesi di una pausa annuale  dal gioco chiesta da tanti, ha invece trasferito tutto il “circo” di questo torneo massiccio – dove girano a vario titolo non meno di 350 persone – a Donnalucata, impegnandosi a sistemare un terreno di gioco non particolarmente curato, installando ex novo un non malvagio impianto di illuminazione e creando un movimento interessante nella borgata sciclitana spesso grigia e triste per lunghi mesi.

Adesso pausa estiva e poi nuovamente fibrillazione con varie domande: si farà una nuova edizione “Gnais”? E l’Ais organizza l’Endas? Il campo sportivo di Jungi, lo sistemano entro settembre? (noi scommettiamo di no e manco a ottobre).

Per adesso a gustarsi le vacanze, le coppe e la possibilità di andare a giocare le fasi nazionali del torneo Csen.

Domani un resoconto più particolareggiato delle fasi di premiazione del Csen/Paolillo che potrebbe essere praticamente l’ultimo “memorial” visto che l’amministrazione comunale chiede, per dare il patrocinio, di non chiamare più “memorial” questi tornei. Una svolta epocale nella politica sportiva di questo comune._

Annunci

8 thoughts on “CALCIO/Paolillo – La Vetreria Ragusana è Campione.

  1. secondo me la vetreria ragusana ha avuto molto rispetto degli altri avversari è hanno avuto questa vincita grazie alla determinazione….devo dire bravisssimo al difensore antonio ,anzi ha tutta la squadra ke ha dimostrato le palleeeeeeee…..

  2. caro contador non pensi che la vetreria ragusana avendo battuto nel girone tutte le squadre piu forti e dico tutte non sia cosi come dici tu con tutte le “pancie” che ci ritroviamo penso che abbiamo vinto meritatamente non rubando niente a nessuno che ne pensi contador? e poi in squadra c’erano ragazzi interessantissimi gente che da l’anima in campo non pensi e considerando che si giocava in un campo grande conta molto il fiato e non mi nascondo nel dirti che se il torneo si sarebbe giocato a scicli noi saremmo usciti minimo ai quarti se ci saremmo arrivati essendo un campo molto piu piccolo con spazi ristretti .

  3. Mai sottovalutata la Vetreria; nn ci mai ha fatto giocare a calcio! In tutta la partita nn siamo riusciti a fare 3 passaggi di fila;
    Inoltre la Vetreria ha fatto quasi 20 partite prima di arrivare in finale: non sarà poi così scarsa come dici tu!

  4. Carissimi “atleti del Caffè del Viale” visto che fate sempre le finali dei tornei e visto che vi considerati la squadra regina di tutte le competizioni, vi siete chiesti con chi avete perso la finale dell’ultimo torneo? Per tutto il rispetto nella Vetrertia Ragusana ma avete visto chi rincorreva la palla?Gente di una certa età e con una certa “pancia” e dopo che eravate riusciti ad asfaltare la favoritissima “ottica minauda” avete avuto la presunzione (dice bene spettatore) di sottovalutare l’avversario!Ma potete andare dove volete, figuratevi se la gente è invidiosa delle vostre “gesta”, per me o per noi potreste rappresentarci “come Sicilia, Italia o Comunità Europea” in tutto il globo ma ricordatevi che l’umiltà ed il sacrificio non sono nel vostro DNA. Complimenti al vostro mister che con un attacante inconcludente schierato dalla Vetreia Ragusana ha messo una difesa a 4! Ma aspettavate il bombardamento della Nato?Ridicoli, presuntosi e poco attenti a leggere la partita. Ha ragione Luigi Padua…….!!! Auguri per il torneo di cesenatico.

  5. X Spettatore Ignorante

    Purtroppo mi dispiace deludere le tue aspettative mio caro spettatore IGNORANTE.. in quanto a settembre il Caffè del viale andrà a Cesenatico e sarai TU a rosicare…

  6. vedi che come vincitrice dell’Intemerato scorso il caffè del viale ci va di diritto a cesenatico…e poi ricordati che l’ermi è passata dodicesima solo perchè dietro non c’è stato nessuno che l’ha potuta recuperare a quella squadra di ridicoli!!!!!!
    Onore alla Vetreria Ragusana

  7. Bravi Mariottas boys, la vostra innata presunzione vi ha premiati!Con le squadre che non vi concedono spazi a “porta”, a squadra, a vira co binoculu!Vi aspettavano a CESENATICO ma pare che dovete annullare i biglietti!Non è bello cercare di prendere in giro gli avversari (vedi rigore di un certo Armenia), punizione esemplare per chi si sentiva già vincitore……. Onore ai vincitori, squadra normale e senza fronzoli in testa, questo è lo spirito dello sport. Mariotta sarà, forse, per il prossimo anno. Per questo, coda in mezzo alle gambe ed ogni tanto fatevi un bell’esame di umiltà. Dimenticavo, ringrazia pure che l’arma brancaleone (l’ermi) non è stata seguita dal grande Betto se no la finale, come sempre, la vedevi da spettatore. Chi di rigore ferisce……… di rigore perisce………. Vira ca i jucatura non fanno una squadra………. GRANDE VETRERIA RAGUSANA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...