RUGBY – Matrimonio in vista: il Clan Ibleo si fidanza (e si sposa) con l’Audax.

 Altro matrimonio sportivo. Dall’Audax Rugby e dal Clan Ibleo nasce l’Audax Clan Rugby. Matrimonio d’interesse per crescere meglio.

RAGUSA – Il vento delle fusioni societarie nel campo sportivo, spira forte. Dopo avervi dato notizia dei contatti tra Up Scicli (Promozione) con Per Scicli (Seconda categoria), ecco un’altra esperienza sportiva che viaggia verso la unificazione delle energie. Il Clan Ibleo Rugby, dinamico giovane club rugbistico è in fase di fusione con l’Audax Rugby, altro classico del mondo ragusano del mondo della palla ovale. Il fidanzamento è stato fatto nei mesi scorsi con i contatti tra le due società. Adesso il matrimonio ufficializzato dal presidente dell’Audax, Paolo Sartonio e dal presidente del Clan, Erman Dinatale i quali diventeranno rispettivamente presidente e v.presidente della nuova struttura.

Il nuovo logo del Rugby Audax Clan con l'elmo spartano sempre in primo piano.

L’unione segue una doppia finalità, a volerla considerare tutta. Da un lato l’esigenza pratica e concreta di stabilizzare il fronte economico e finanziario sempre più dolente in tutte le società di tutti gli sport. Evitare il raddoppio di funzioni, concentrarsi su obiettivi specifici rende più facile centrarli questi obiettivi. Senza considerare che le nuove norme della Federazione rugby il prossimo anno taglieranno fondi e trasferimenti alle società che non gestiranno direttamente vivai giovanili. L’Audax Clan Rugby, fusi, andranno a coprire il range che va dai giovani di 8 anni fino alla serie C, in questo modo scavalcando le norme di federazione.

Dall’altro lato, la fusione segue la regola strategica di creare dei vivai importanti, da cui attingere per avere quelle forze giovani potenzialmente capaci di far fare il salto di qualità senza andare a cercare in mercati esterni.

Oggi – conferma Paolo Sartorio alla luce della contrazione socio/economica e della necessità di ottimizzare le risorse umane sul territorio siamo giunti alla conclusione che per continuare sulla strada intrapresa dalle due società, la soluzione migliore sia quella di un <matrimonio>. Matrimonio non di interesse, ma basato sullo stesso modo di vedere il rugby e sulla comune consapevolezza che unire le forze di chi ha un progetto condiviso facilita il raggiungimento degli obiettivi”.

E’ un progetto che vogliamo portare avanti per creare davvero un potenziale di giovani capaci di farci fare il salto di qualità – dice il ds del Clan Antonio Buscemi. Quest’anno il Clan ha fatto la serie C e la speranza è che con questa nuova struttura si possa pensare a fare il salto di qualità. Che nella nostra giovane storia di due anni – ricorda il ds è già stato sfiorato per ben due volte, con la vittoria del campionato 2009/2010 1° posto e play off 2010/2011 3° posto”.

Salto che ricordiamo, lo scorso anno è stato impedito dalla presenza di due autentiche corazzate, il Cus Messina ed il Reggio Calabria.

Ecco allora che nel rugby, il dinamico Clan Ibleo Rugby Ragusa si fidanza pronto per il matrimonio con l’Audax Rugy Ragusa. La cerimonia e l’ufficializzazione del matrimonio sarà per lunedi 11 alle ore 10,30 presso la scuola dello sport. Invitati i giornalisti ma, tutti quelli che vogliono sapere, pensiamo possano entrare._

Foto storiche: il direttore sportivo Antonio Buscemi e il presidente Erman Dinatale del "fu" Clan Ibleo Rugby.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...