CALCIO – Tra “Up Scicli” e “Per Scicli” il matrimonio non si fa. Rotto anche il fidanzamento.

Nessun accordo tra le due società che vanno ciascuno per la propria strada. A Scicli quindi nuovamente una squadra di Promozione, due di Seconda categoria ed una di Terza: manco fossimo Milano.

SCICLI – Nulla di fatto per il progetto di fusione Up Scicli e Per Scicli, le due società di calcio che avevano ipotizzato un percorso comune gestendo una sola prima squadra – la Promozione – più un ampio vivaio legato a qualche società di serie A. 

Diverso il progetto alla base dei due sodalizi per cui nell’ultima riunione tutto è naufragato senza, a quanto pare, possibilità di recupero.

Le due società erano distanti sul modo di gestire il progetto sportivo con l’Up Scicli forte della recente promozione e tesa ad avere una squadra agonsticamente competitiva la dove il Per Scicli, con un progetto di più ampio respiro proponeva un contenimento dei costi appoggiandosi a giocatori locali.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso, o quel che sia, è stata l’idea avanza che l’idea dell’autarchia – ovvero un regime di basso costo – poteva andare bene ma per i giocatori dell’Up Scicli abituati ad avere un rimborso spese si sarebbe dovuto comunque provvedere mentre, per gli arrivi dal Per Scicli si doveva optare per un regime di “dieta”.

Una proposta ovviamente poco ricevibile dal Per Scicli per non creare disparità e sottovalutazioni del valore dei propri ragazzi. Senza contare che in tal modo, sarebbe stata un’impresa titanica quella di creare uno spogliatoio omogeneo e solidale capace di scendere in campo come “un sol uomo”. Il diverso valore economico attribuito solo per la provenienza societaria, avrebbe creato una serie “a” ed una serie “b” tra gli stessi giocatori capace di non dare buoni frutti.

Quindi ciascuno per la propria strada. Il Per Scicli iscriverà in campionato la Seconda categoria con il pieno apprezzamento dei giocatori che si sono riuniti davanti ad una pizza ieri sera e approfondirà il proprio progetto di scuola calcio legata a qualche società di grande prestigio. Da sciogliere è il nodo allenatore che era stato messo in freezer proprio per questa ipotetica fusione dopo le dimissioni di Gazzè.

L’Up Scicli invece pensa ad una campagna acquisti non onerosa ma che possa permettere di competere nella Promozione con il successo raccolto, sia in campo che di pubblico, nella passata stagione. Come allenatore torna in auge il nome di Angelo Tasca._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...