BEACH SOCCER/Csen – E’ fatta: la Sicilia è campione nazionale.

ULTIMO MINUTO – La rappresentativa siciliana conquista la coppa nazionale di beach soccer/circuito Csen.

OSTIA LIDO – Campioni Italiani! Non è certo il grido “campioni del mondo” ma nel suo impegno, la Cartia Plant, in rappresentanza della Sicilia alle finali nazionali di beach soccer – circuito Csen – ha battuto la regione Lazio nella finalissima diventando campione nazionale. Risultato finale: 4-a-3. Con 3 gol di di Giorgio Assenza ed uno di Enrico Falla.

Qui erano ancora "solo" campioni regionali.

Una partita tiratissima, giocata sul filo del vantaggio e dell’immediato pareggio che ha seguito fin dal primo gol dell’1-a-0 della Cartia Plant immediatamente raggiunta sull’1-a-1 dall’Arcobaleno Ladispoli rappresentante il Lazio e riportatasi in vantaggio fino al 2-a-1 e poi 3-a-1 ripresa fino al 3-a-3 finale.

Proprio alla fine, a 30″ dalla fine e dall’avvio dei tempi supplementari, un’invenzione di Giorgio Assenza che in mezza rovesciata gela – sotto il sole cocente – i laziali sul 4-a-3 per la Sicilia che consegna loro la coppa e le medaglie.

Il fischio finale ha fatto saltare tutta la tensione non solo di una partita ma anche di una grande responsabilità sentita come rappresentanza iblea come minimo e per una partenza per queste finali che erano state sul filo dell’abortire.

Una emozione veramente grande – ha detto Salvatore Cartia per il risultato sempre in bilico e per il gol finale che ha strappato un grido enorme. Emozione anche per la premiazione, fatta da presindente nazionale del Csen e per sentire scandito il nome della nostra città e della provincia durante la premiazione. E devo dire che proprio sentendo gli altoparlanti durante la partita scandire il nome di Scicli, in molti della nostra provincia ed ormai residenti i Lazio e oggi la mare per caso, si sono avvicinati al campo per vedere cosa succedeva. E noi che abbiamo vinto è stato un motivo di orgolio in più”.

Adesso i “nostri eroi” sono in relax post/adrenalinico. Dopo la sveglia alle 8:00 stamattina, colazione alle 8:30 e trasferimento alle 9:00 ai campi di gioco, ora dovrebbero rientrare in albergo, pranzare ancora con le nazionali di beach soccer con cui hanno passato questi due giorni per poi mettersi sulla via dell’aeroporto dove il volo è previsto alle 22:30.

Spesso si dice che le vittorie sono fatte “con il cuore”. Questa senza dubbio è così. C’è voluto il cuore per organizzarsi ed andare a Giardini quasi da un giorno all’altro; c’è voluto cuore a vincere e trovarsi in squadra giocatori in attività ma soprattutto amici; c’è voluto poi tanto cuore e passione per superare le difficoltà di organizzare una trasferta a Roma per le finali.

Con merito a Giovanni Asta che con Sergio Cassisi hanno messo in moto il meccanismo oggi vincitore, Salvatore Cartia che ci ha messo del suo per la prima fase e certamente Piero Falla, senza il cui intervento e la sua sanguigna passione, oggi non staremmo a raccontare questa storia, forse paesana ma di un  successo raggiunto con volontà._

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...