TENNIS/Di Tommasi – 6^ giornata del Memorial modicano.

Sesta giornata del Memorial Di Tommasi con le racchette più forti che cominciano a scaldare i motori.

MODICA – Grande tennis al T. C. Modica, nella 6° giornata del 26° Memorial Di Tommasi, valido come Torneo Open maschile da 1.500 Euro, che ieri ha visto chiudere il tabellone dei 4.1, ed entrare in scena i 3.5, con incontri piacevoli e lottati.

Una bella sorpresa è stata rappresentata dal giovanissimo ragusano 4.1 Andrea Licitra, 14 anni, tra i più forti under siciliani, che prima ha superato con un doppio 6/1 il modicano Giorgio Sichera, che sicuramente meritava di più sul piano del punteggio, con tanti games chiusi ai vantaggi.

Il capolavoro del ragusano è arrivato nel doppio turno che lo ha visto in campo con il potente Marco Rizzo, 3.5. Licitra è riuscito ad imbrigliare lo sciclitano con palle alte cariche di topspin, con un atteggiamento sempre combattivo e mai domo, che hanno costretto l’avversario all’errore dopo lunghi scambi. Il punteggio di 6/4 6/1 per Licitra ci sta tutto.

Racchetta di Terza categoria, Francesco Pedani.

Bella partita anche tra il portacolori del T.C. Modica Francesco Celestri, 4.2, finalmente in ripresa sia fisica che tecnica, ed il 4.1 siracusano Dario Vadacca, dove vi sono state tante emozioni. Partenza sprint di Celestri che volava 4/1 giocando molto solido e carico con il rovescio, ma Vadacca non ci stava e soprattutto con il dritto a sventaglio faceva molto male e chiudeva per 6/4 il primo set. Nel secondo lo stesso Vadacca andava sul 3/0, ma ancora il grande cuore e grinta di Celestriuscivano fuori ed impattava fino al 6/6, dove si arrivava a braccetto fino al set point per Celestri che sprecava con un dritto fuori di poco, consegnando il match al siracusano.

Vadacca a seguire ha giocato il suo doppio turno contro il 3.5 Gianmarco Carnemolla, pagando lo sforzo precedente, che lo ha costretto a raggranellare appena 3 game.

Partita dura a seguire è stata quella tra l’avolese Marco Ambrogio, 4.1, ed il pariclassifica di Caltagirone Peppe Finocchiaro, quest’ultimo ha tenuto spesso in mano le redini dell’incontro sfruttando il suo ottimo dritto arpionato, che gli ha consentito di entrare spesso nel campo, ma Ambrogio, più solido e mobile dal fondo ha chiuso il match con un doppio 6/4.

A seguire, nel suo doppio turno, ha trovato sulla sua strada un ottimo Matteo Giunta, 3.5 catanese, picchiatore dal fondo, che ha lasciato solo un game ad un Ambrogio stanco.

Ancora un giovane in campo a seguire, il catanese Alberto Leonardi, 4.1, 96, che prima aveva vita facile contro l’avolese Caruso per 6/3 6/0, poi nel match dei Leonardi (Gabriele, sempre catanese, ma non parenti), cedeva di schianto davanti alla maggior solidità dell’avversario, suo ex compagno di circolo al Montekatira.

Ma l’incontro più bello di giornata è stato quello tra il siracusano Zuccarini, 3.5, ed il portacolori del Planet Canicattì, Francesco Pedani, sempre 3.5, dove ambedue i giocatori hanno fatto vedere dell’ottimo tennis, sempre in spinta dal fondo, sciorinando bei recuperi, e deliziosi tocchi sulla rete. Alla fine ha avuto la meglio Zuccarini, dopo tre duri set, ma il pubblico presente è rimasto molto soddisfatto dello spettacolo in campo._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...