TENNIS/Di Tommasi – I più grandi in campo al Memorial Di Tommasi.

Anche la settima giornata del 26° Open Di Tommasi è andata in archivio, con un ottimo tennis visto sui campi del Tennis Club Modica.

MODICA – Un progetto di “distrazione di massa”, per il pubblico che ha assistito al memorial Di Tommasi, soddisfatto sia sul piano prettamente tennistico, sia dal punto di vista culinario, visto l’avvio del programma enogastronomico della dirigenza del Club della contea, che ieri sera ha offerto più che un assaggio di “pani cunzatu” e “scacce modicane“, a tutti i giocatori presenti ed agli spettatori. 

Il lato tecnico del torneo ha visto scendere in campo i giocatori 3.4 e, tra delusioni e conferme, va sicuramente sottolineata la grande prestazione del portacolori del T.c. Modica, il 3.5 Michelangelo Rizza, che nel match che lo ha visto in campo contro il 3.4 Gabriele Lumera, ha dimostrato tutto il suo valore, facendo leva sul suo gran servizio e su un rovescio bimane solido e profondo, che non ha permesso al suo avversario mancino di costruire con facilità gioco.

Proprio la settimana scorsa, Rizza aveva ceduto in due set a Lumera nel torneo di terza di Avola, mentre ieri, caricato a mille dal pubblico di casa, ha sciorinato delle giocate di fino, e dimostrato una tenuta fisica invidiabile, facendo suo il match per 6/4 6/2.

Delusione invece per Monaco, 3.5, classe 96, che reduce da una stagione dura e stressante, dopo aver vinto per rinuncia il suo match con il palermitano Seidita, 3.4, ha incrociato il talentuoso 3.4 Camillo Lucchese, che ha comandato costantemente lo scambio senza mai dare chance a Monaco. Il punteggio finale di 6/2 6/1 è lo specchio fedele del match.

Brutta batosta per il 3.4 di Cuneo, Giovanni Basile, che ha racimolato appena due games contro il solido Matteo Giunta, 3.5, che si è ripetuto più tardi in un bel match contro il 96 Luca Cantale, 3.4, in un incontro a due facce, dove il primo set si è chiuso in favore di quest’ultimo, ma nei restanti due, il più fresco Giunta ha lasciato appena 3 game all’avversario.

A seguire il numeroso pubblico presente al Country Club di C.da Musebbi, ha potuto assistere ad una battaglia tennistica tra l’ispicese 3.4 Donzello, ed il catanese Gabriele Leonardi, 3.5, con lunghi scambi dal fondo, e recuperi di alta scuola, che alla fine hanno visto vincitore il catanese per 6/2 la terzo set.

Sfortunato invece Vincenzo Parla, 3.5 da Canicattì, che ha dovuto ritirarsi contro il 3.4 Davide Ragonese, sul punteggio di 7/5 3/0 per vesciche alla mano destra.

Successivamente ha fatto il suo ingresso in campo il talento ragusano Riccardo Chessari, 3.4, tesserato per I Parioli di Roma, dove si allena, che ha faticato non poco per arginare il gioco di Gianmarco Carnemolla, 3.5, subendo un netto 6/1 nel primo set, ed entrando più in partita dal secondo set, chiuso per 6/3. Mentre nel terzo, inframmezzato da qualche contestazione su qualche palla dubbia da ambo le parti, ha avuto la meglio Chessari, che ha ritrovato a sprazzi il suo gioco fatto di grandi accelerzioni e tocchi di fino sulla rete.

Nel doppio turno predisposto dal giudice arbitro Peppe Rizza, Ragonese è rientrato in campo contro uno stanco Leonardi, chiudendo facilmente la contesa per 6/1 6/2, ma il clou di giornata si è avuto a tarda sera, tra un ritrovato Chessari, ed un Rizza in grande spolvero.

Inizio match positivo per Rizza che saliva 3/1 nel primo set, grazie a qualche errore di troppo del ragusano, che però non ci stava, e reagiva portandosi sul 5/5. L’incontro era molto equilibrato da entrambe le parti con Chessari che spingevaicon il suo dritto mancino ma anche con il suo splendido rovescio ad una mano, mentre Rizza, in condizioni psico-fisiche smaglianti, sembrava tornato ai tempi migliori, tenendo ottimamete lo scambio.

Al fotofinish vinceva per 7/5 il primo set Chessari, più freddo nei punti importanti, mentre il secondo set vedeva subito avanti il ragusano che chiudeva dopo una bella lotta per 6/3 la contesa, tra gli applausi di un pubblico soddisfatto per lo spettacolo tecnico in campo, che probabilmente ha visto il più bel match del torneo fino ad ora.

In scena domani la presenza di ben 12 seconda categoria, probabilmente il miglior Open siciliano del 2011.

Stasera, per i giocatori e spettatori presenti, vi sarà la possibiltà di gustare al Tennis Club Modica una mega arrustuta di carni locali._

.

Michelangelo Rizza, tra i protagonisti della 6^ giornata del Memorial Di Tommasi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...