TENNIS/Di Tommasi – I “bombardieri” in campo al Country Club di Modica.

Chiuso il tabellone dei terza categoria, nel torneo intitolato a Roberto Di Tommasi, valido come Torneo open Maschile, con montepremi da 1.500 Euro, dove vi sono state partite ad alta intensità emotiva ed agonistica.

MODICA – Il primo a scendere in campo è stato il palermitano Camillo Lucchese, 16 anni, 3.4 del C.T. Palermo, autore fino ad ora di un percorso netto, che senza aver perso un set nel suo cammino, ha battuto facilmente il catanese Matteo Giunta, 3.5, con un rapido 6/2 6/2, comandando costantemente le operazioni dal fondo, con palla molto carica e repentine palle corte vincenti.

A seguire i numerosi spettatori accorsi ieri sulle tribune del circolo della contea, hanno “gustato” un bellissimo incontro tra la giovane promessa ragusana, Riccardo Chessari, 3.4, ed il catanese Davide Ragonese, pariclassifica: match equilibrato con il ragusano che ha spinto di più con il suo ottimo servizio ed un gran dritto mancino, che gli hanno permesso di chiudere al tie-break il primo set a suo favore. Un combattivo Ragonese ha però avuto il pregio di non abbattersi e punto su punto ha costruito il suo capolavoro vincendo il secondo set per 6/3 ed il terzo al fotofinish per 7/5.

Altro bel match a seguire tra il portacolori del T.C. Monza, Cristian Merlato, 3.1, ma ex 2.3 nel 2003, grande potenza mancina e buonissima mano, che in un incontro tra bombardieri, ha incrociato il 3.3 avolese Giovanni Cassibba, vincitore la settimana scorsa del torneo di terza del suo circolo. Partenza bruciante di Cassibba, che ha sfruttato il suo gran servizio per aprirsi il campo ed in poco più di mezz’ora ha chiuso per 6/2 il set a suo favore. Nel secondo Merlato ha reagito alla grande e con diverse entrate in lungholinea di dritto, si è portato fino al 5/2 in suo favore fin quando un risentimento muscolare alla coscia, lo ha debilitato al punto di lasciar via libera a Cassibba che ha dominato il tie-break del secondo set, regalandosi un bel “positivo”.

A chiudere il programma dei terza categoria nella sessione serale, il match tra il catanese Arena, 3.3, 18 anni, ed ancora nel suo doppio turno, Davide Ragonese, non ancopra appagato dal risultato precedente. Ne è venuto fuori un match a tratti spettacolare, con una lotta serrata su ogni punto, con Ragonese che si è aggiudicato meritatamente il primo set per 7/5. Nel secondo ha però pagato dazio ad un Arena più solido, che ha chiuso facilmente per 6/1 il set. Ma era il terzo a dare emozioni forti con Ragonese che si è portato fino al 5/3 30/15, ed era lì, purtroppo per lui, che si sono  materializzati dei crampi alla coscia sinistra, che pur dopo una leggera sosta, non gli hanno consentivano di proseguire il match come avrebbe voluto. Ha continuato a lottare, battendo anche dal basso, ma sul 5/5, un’altra ricaduta lo ha costretto al ritiro tra le lacrime per l’occasione persa, uscendo comunque tra i fragorosi applausi del pubblico presente sugli spalti.

Pubblico che ha potuto gustare i sapori locali, grazie alla grigliata di carne messa in sesto dall’ottima organizzazione del Tennis Club Modica, che anche offrirà a tutti i presenti i famosi “llolli cche favi“, a contorno dell’ingresso dei seconda categoria che apriranno il tabellone finale con match ad alto contenuto spettacolare._

.

Davide Ragonese che ha vinto sul filo di lana contro Riccardo Chessari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...