CALCIO a5 – Il Chiaramonte Calcetto vuole partire dalla C2. Cancellato il calcio a 11.

A.S.D. Chiaramonte Calcetto presenta domanda di ripescaggio per il calcio a 5. Finisce invece l’avventura del calcio a 11. E la città di  Chiaramonte Gulfi resta, praticamente, senza calcio “tradizionale” con anche il Real Chiaramonte che chiude.

CHIARAMONTE GULFI – Inizia a muoversi il Chiaramonte Calcetto, in vista della nuova stagione sportiva. E lo fa con la squadra di calcio a 5 che lo scorso anno non è riuscita a fare il salto di categoria ai play off, perdendo con la Nuova Trinacria Gela.

La dirigenza chiaramontana, ha però idea che si siano i fondamentali per poter ambire ad una categoria maggiore ed ha, quindi, presentato domanda di ripescaggio per la serie C2 regionale, categoria non nuova alla squadra del presidente Andrea Cirnigliaro che fu conquistata con onore sul campo come vincente i play off nella stagione 2007/2008, al suo primo campionato di calcio a 5. La risposta alla domanda di rispescaggioè attesa prima del 15 agosto.

Andrea Cirnigliaro, presidente del Chiaramonte Calcetto. Facendo fede al nome della società (calcetto), questanno solo calcio a 5 e, forse, solo giovanili per il calcio a 11.

Diverse le novità sul fronte societario anche se anche da Chiaramonte si mantengono “sul segreto” rispetto ai nomi contattati. Noi sappiamo dovrebbero venire dalle fila del Real Chiaramonte di calcio a 11. “Aspettando risposta dalla domanda di ripescaggio – spiega il presidente Cirnigliaro – innanzitutto stiamo rinforzando l’organico della prima squadra con atleti molto forti ma non mi sbilancio sui nomi perché prima dobbiamo risolvere alcuni piccoli particolari. Abbiamo anche intenzione di aprire una scuola calcio per tutte le categorie e le fasce di età, da primi calci, esordienti, giovanissimi, allievi e juniores anche perché collaboreremo sia con l’Augusta, squadra professionista che milita nel Campionato Nazionale di Serie A1 di calcio a 5 sia con la Meta Sport di Ragusa, che è affiliata con l’A.C. Milan. Collaborazioni importanti perché le due società sono molto interessate a giovani promettenti da inserire nel proprio organico“.

Se il calcio a 5 avanza, cancellato, invece, qualunque progetto di calcio a 11, almeno sotto imprimatur di Cirnigliaro. Già lo scorso anno, a dire il vero, il presidente del Chiaramonte Calcetto aveva detto che quello – 2010/2011 – era il suo ultimo anno d’impegno nel calcio “tradizionale”. Gli scarsi risultati in campo e, specie alla fine, una diserzione vigliacca dei suoi ragazzi che non hanno neanche permesso di scendere in campo, lo avevano amareggiato. Risultato è che quest’anno il calcio a 11 non sarà nei progetti del Chiaramonte Calcetto. “Almeno quello di prima squadra – dice Cirnigliaro – perchè avremmo invece intenzione di fare un campionato giovanile di calcio a 11, proprio per dare una risposta alla domanda di gioco di molti ragazzi

Anche perchè, a quanto pare, neanche il Real Chiaramonte è in grado di mettere su una squadra di calcio a 11. Diversi dei ragazzi impegnati lo scorso anno, si sono svincolati ed hanno trovato casa specie a Comiso, per la Terza categoria e la rosa a disposizione del Real sembra ridotta al lumicino. Anzi, il lumicino pare si sia spento del tutto._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...