TENNIS/Di Tommasi – I “seconda categoria” danno spettacolo al Tc Modica.

Tiene banco, nei campi del Country Club del presidente Peppe Rizza l’open di tennis “Di Tommasi“, manifestazione di ottimo tennis che sta attirando l’attenzione di importanti tennisti italiani.

MODICA – L’open Di Tommasi, del Tc Modica, continua a tenere alta l’attenzione per la presenza di giocatori di primo livello che si incontrano nei campi del Country Club modicano, dando vita ad match di tutto rispetto.

Il primo ha visto il catanese Antonio Amore, 2.5, e n. 6 del tabellone e del circolo Vela Messina, incontrare l’augustano Luigi Scuderi, 2.4, tesserato per il Csa Agrate Brianza e n. 3 del seeding. Sin dal riscaldamento Scuderi ha accusato un continuo e, via via, fastidioso dolore all’addome specie durante il servizio cosa che però non ha impedito al siracusano di dare filo da torcere al catanese, da parte sua dotato di un potente servizio e di uno splendido rovescio a tutto braccio, bellissimo agli occhi degli spettatori e degli addetti ai lavori presenti sugli spalti.

Primo set equilibrato che andava ad Amore per 6/4. Ma l’inizio del secondo cambiava andando tutto a favore di Scuderi, proprietario anche lui di un rovescio niente male, soprattutto in lungolinea, che però ha sprecato malamente una palla per il 3/0 in suo favore pagando dazio per il ritorno deciso del catanese. Scuderi via via ha quindi ceduto all’ottimo Amore che si è involato chiudendo per 6/3 il secondo set, garantendosi il pass per la semifinale.

I campi del Country Club dove ha sede il Tc Modica.

Nel secondo quarto di finale, è sceso in campo il vincitore dell’edizione 2010 del Di Tommasi, il 2.4 Salvatore Caruso, del MatchBall Siracusa, giocatore completo a tutto campo capace di qualunque giocata. Il suo avversario, il 2.5 Nazareno Intile, del T.C. Carlentini, mancino con ottimo dritto arpionato e di un grande anticipo sul rovescio bimane, ha provato a tenere testa al siracusano ma il primo set è scivolato via per 6/2 in favore di Caruso. Nel secondo set, Intile ha sprecato una favorevole palla break per andare 4/3 e servizio ma la maggior freddezza di Caruso, gli ha permesso di chiudere il set ed il match per 6/3.

Nel terzo quarto di finale, emozioni a non finire tra la testa di serie n. 4 Germano Giacalone, 2.4 del Vela Messina, e l’esperto Cosimo Munzone, 2.5 del T.C. Carlentini. Inizio contratto di Giacalone che è subito andato sotto di 1/4 faticando ad entrare in partita, giocando corto e commettendo numerosi errori gratuiti che gli sono costati il primo set per 6/3. Nel secondo il palermitano Giacalone trova il proprio giusto equilibrio nella maggior profondità di gioco e sfruttando anche la stanchezza – più mentale che fisica – di Munzone che ha perso ben 10 game di fila, è andato a 4/0 nel terzo set. Tutto sembrava finito ma Munzone, punto dopo punto, ha risalito la china fino al 4/3 sotto. A quel punto un Giacalone alquanto nervoso, si è arrabbiato per una chiamata dubbia dell’arbitro perdendo cosi la concentrazione e subendo la definitiva rimonta di Munzone che ha chiuso per 6/4 il terzo set.

Nell’ultimo quarto di finale scendeva in campo la testa di serie n.1, il ventenne Ettore Zito, 2.4, del MatchBall Siracusa, che ha incontrato il portacolori del T.C. Galatina, Luca Giordano, 2.5, dotato di un gran braccio. Ne è venuto fuori un match tra bombardieri, con Zito rapidissimo di gambe, un rovescio bimani lungolinea da favola ed un gran servizio che ha dato diversi ace. Giordano ha invece soprattutto tirato come un forsennato trovando sulla sua strada un muro impenetrabile in Zito, che non ha mollato neanche una palla. Zito ha concluso in sicurezza il match chiudendo per 6/2 | 6/2, senza mai dare chance a Giordano che comunque ha disputato, complessivamente, un match più che dignitoso.

A conclusione della serata, il Tennis Club Modica ha offerto ai giocatori ed agli spettatori presenti delle interessanti brioche con gelato artigianale locale, per la promozione dei prodotti fantastici modicani.

Domani alle ore 15:00 vi sarà la prima semifinale tra Amore e Caruso, mentre dalle 18:00 scenderanno in campo Munzone e Zito. La “sfida culinaria”, invece, terminerà con insalata di riso e una fantastica “anguriata”._

.

Antonio Amore esplosivo nel suo rovescio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...