ATLETICA – La Maratona alla Filippide. Regolamento ed informazioni varie.

I dettagli tecnici e le indicazioni del comitato organizzatore della Maratona alla Filippide che si corre il 14 agosto.

RAGUSA – Maratona alla Filippe ai nastri di partenza con il via all’alba del 14 dalla stazione di Chiaramonte Gulfi per decliviare, passo dopo passo, verso la costa a Punta Secca nella bella spiaggia delle borgata. 

La Maratona alla Filippide è corsa all’insegna dell’assenza di apparecchiature tecniche tipiche della maratona, lasciando l’atleta in “balia” di se stesso sul modello della corsa che fece Filippide nel 490 a.C. per avvertire ad Atene della vittoria sui persiani.

Questa una scheda dettagliata della manifestazione

Raduno è fissato dalle 4.25 alla Vecchia stazione di Chiaramonte Gulfi e, dopo un intervallo di momentaneo isolamento spazio/temporale, i podisti dovranno consegnare, cronometri, cardiofrequenzimentri e quant’altro. Poco prima dell’albeggio verrà dato il via con un paio di chilometri sotto la suggestiva “luce lunare” con avvio dalla Antica Stazione di Monte Arcibessi, Strada Chiaramonte-Rg, Nunziata, Accesso laterale, giro Ipercoop, uscita Ipercoop, accesso laterale di fronte, strada industrie Guardiano, discesa fino Tresauro, strada Centopozzi, Provinciale Castiglione-Donnafugata, Castello Donnafugata, strada Donnafugata/Santa Croce, Bivio Salina, Strada C.de San Martino e Passo Marinaro, S.p. 85 e Arrivo dinanzi alla celebre Casa del Commissario Montalbano, nella spiaggia di Punta Secca per totali km 42,195 così suddivisi: 39,300 Km in discesa tra l’I e il 4%, 1,200 km in strappetti in salita, 1,700 Km di pianura allo 0%.

Sicuramente uno dei percorsi di maratona più veloci al mondo – o quanto meno “più facili” al mondo. Il percorso è lineare e presenta pochissime curve, una decina in tutto.

La partecipazione è ammessa a tutti, tesserati e non. Ogni partecipante dovrà compilare un’autocertificazione con fotocopia della carta d’identità e codice fiscale, da consegnare agli addetti prima della partenza. Ogni iscritto partecipa a titolo personale, e non per la squadra.

DESCRIZIONE/REGOLAMENTO

La Maratona “ALLA FIDIPPIDE” è da considerarsi a tutti gli effetti una (Molto Libera!) “Marcialonga non-competitiva” lunga 42,195 Km;un bell’Allenamento Lungo o giù di lì. (D’altronde Fidippide non corse da Maratona ad Atene per fare il “personale”, o “scendere sotto i 3’30″/al Km”, pensando magari ai bioritmi, al lattato al VO2 Max, etc,etc….!).

Non sono previsti Montepremi, ingaggi, ne pacchi gara, ne premi di squadra e di categorìa; solamente una simbolica coppa + la corona di ulivo in testa per il primo e la prima arrivata; dal secondo all’ultimo solo la medaglia e il diploma col nome ed il tempo scritto a penna.

Prevista Assistenza Sanitaria e previsti anche i ristori, ma non ogni 5 Km (che fornirebbero un riferimento Spazio-temporale) ma “A casaccio”, e comunque sistemati per la maggior parte nell’ultimo tratto, e nei pochi punti altimetricamente impegnativi. In teoria in una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” non dovrebbero esserci punti-ristoro, e ogni maratoneta dovrebbe provvedere personalmente al proprio sostentamento idrico-salino e solido (Fidippide 2500 anni fa, non aveva i tavolini con gli integratori lungo il percorso ndr..), ma ad ogni modo su questo punto si vuole essere più elastici che fondamentalisti, ed è consigliabile per ogni partecipante non buttare le bottigliette che verranno date loro lungo il percorso (un sorso e via!) ma tenerseli fino al totale consumo, perché comunque le postazioni-ristoro si ritengono una “Gentile Concessione” in una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” e non saranno in numero elevatissimo. E comunque saranno forniti di acqua,frutta,ortaggi,miele,pane ed anche sale da cucina; non vi saranno assolutamente (se non dopo l’arrivo ndr..) brioss Biscotti, e barrette confezionate varie,come pure brik di soluzioni saline, bustine di fruttosio,maltodestrine varie o borracce personalizzate. (continua dopo la foto)

I vincitori dell'edizione 2009: Giuseppe Veletti (sx) e Timoty Chaplin (sx)

Nel rispetto della “Sacralità Olimpica” l’iniziativa è senza fine di lucro e non vi sarà la presenza di sponsor commerciali, gli unici enti sostenitori ammessi saranno quelli istituzionali come comuni, provincia, C.O.N.I., ed è prevista anche la presenza di associazioni di Volontariato.

La QUOTA D’ISCRIZIONE è GRATUITA, comprensibile del solo pettorale; ad ogni modo non è da escludersi che all’atto del ritiro pettorale venga richiesto ai partecipanti un contributo minimo (5 o 10 Euro) necessario per l’eventuale ammortamento di spese necessarie quali ristori, servizio pulmann, bagni chimici etc..

ISCRIZIONI: Possibili dal 1 Luglio alle 24.00 del 12 agosto 2011. Nessun Numero chiuso, e comunque la maratona sarà ritenuta valida pure con 1 solo atleta partecipante.

Qualora il totale dei partecipanti dovesse essere molto bassso (20/30 Unità), il Comitato Organizzatore si riserva di far svolgere La MARATONA “ALLA FIDIPPIDE” nelle sua versione PIU’ ORIGINALE al 100%: Ovvero con la formula a metà tra una “cronometro ciclistica e una gara di orieentering”.

Ogni podista sarebbe a tutti gli effetti un “LIBERO PEDONE” privo di qualsiasi strumento di rilevamento spazio-temporale, controllato in partenza da giudici di start. E a distanza di un minuto l’uno dall’altro verrebbero lanciati dal km 0 al Km 42,195, forniti di un piccolo “road-book” con le principali località da attraversare. Fermo restando tutti gli altri punti del Regolamento, il percorso sarebbe fornito di tutti i punti di controllo fisso,di ristori e di assistenza sanitaria, (“a casaccio” e non segnalato nei “road-book”).La manifestazione comunque si svolgerebbe a “percorso aperto” e nel pieno rispetto della condizione di “libero pedone”dei podisti, con il senso di marcia sulla destra della careggiata. All’arrivo al Km 42,195, i giudici della F.I.Cr. comunicherebbero i tempi ad ogni “Podista-Fidippide”, stilando la classifica e assegnando la simbolica coppa al podista e alla podista- Fidippide che hanno impiegato il minor tempo di percorrenza. Chi riceverebbe aiuti di sorta da ciclisti, motociclisti, automobilisti, rischierebbe di esser squalificato.

TEMPO MASSIMO: II Tempo massimo per raggiungere la località d’arrivo è fissato in 6 ore dal momento in cui viene dato lo start dal luogo di Partenza,rilevato Sia dagli addetti di “Inizio Maratona che di “Fine Maratona”. La condizione di “Momentaneo Isolamento Spazio-Temporale” finirà per i maratoneti più lenti allo scadere della 5^ora dal momento dello start. Da quel momento gli addetti di “Fine-Maratona” comunicheranno agli ultimi podisti la distanza ancora da percorrere per raggiungere la località d’arrivo, e la possibilità di avere ancora un’ora per giungere entro il Tempo Massimo. Ad ogni modo qualora il Maratoneta (a quel punto a tutti gli effetti “Libero pedone”) non si ritirerebbe e impiegherebbe qualcosa in più delle 6 ore per raggiungere la località d’arrivo, in piena sintonia con lo Spirito Olimpico, verrebbe comunque gratificato lo stesso del diploma e della medaglia ORGANIZZAZIONE : AIAD Ragusa +. “NO al doping” Ibla+ Csain Ragusa INFO: Elio Sortine 328/0006568: e-mail. elio@iblanet.com; fax 0932 653840 Previste Medaglie e diplomi per tutti gli arrivati.

Ulteriori informazioni saranno visibili nel sito vvww.hyblamarathon.it negli altri link con Descrizione percorso e Scheda iscrizione

DOGMI e “CONDITIQ SINE QUA NON” di una Maratona “ALLA FIDIPPÌDE”

Una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” deve esser corsa in un percorso “In linea” che presenti planimetricamente la distanza di 42.195 metri tra la partenza e l’arrivo

Una Maratona cittadina o “A circuito” che planimetricamente non presenti 42195 metri tra partenza e arrivo non può essere “ALLA FIDIPPIDE”, come pure una Maratona con partenza ed arrivo nello stesso punto.

Fermo restando i punti 1 e 2, una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” può essere corsa in qualsiasi condizione di terreno (asfalto, basole,sabbia,terra,erba, etc..), ed in qualsiasi condizioni di dislivelli (tutta salita,tutta discesa,tutta pianura,ondulato etc,etc.. .)(Fidippide quando corse da Maratona ad Atene non si preoccupò affatto se il percorso presentasse dislivelli positivi minori di quelli negativi, o viceversa. Aveva obiettivi più nobili da raggiungere!). E fermo restando i punti 1 e 2, pure una Ecomaratona può essere “Alla Fidippide”.

Chi partecipa ad una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” deve rispettare la”Conditio Sine Qua Non” del “MOMENTANEO ISOLAMENTO SPAZIO TEMPORALE”; ovvero deve correre senza orologi,cronometri, cardiofrequenzimetri,GPS,cellulari,contapassi e qualsiasi altro strumento di rilevamento Spazio-temporale, ivi compresi Radio,stereo-cuffia ed affini. Chi bara su questo punto e corre nascondendosi addosso cronometri,cellulari,cardiofr., etc.., alla fine più che prendere in giro gli addetti e gli altri podisti, PRENDE IN GIRO se stesso, perché dimostra di non saper vincere in nessun caso la “DIPENDENZA” da Cronometro o da qualsiasi altro Affarino elettronico. E uno Sportivo che non riesce a sconfìggere momentaneamente una “DIPENDENZA” (Seppur così banale!), non promulga certo un bel messaggio a chi invece ha problemi ben più seri con le “DIPENDENZE” (Fumo, alcool,droghe,etc,etc…) e ne vorrebbe magari uscire al più presto.

Anche eventuali ciclisti al seguito dei podisti, dovrebbero rispettare questa regola togliendo i computerini dalle bici, cellulari e gli orologi dal polso.

In una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” non vi devono essere cartelloni chilometrici nel percorso, ma solamente le segnalazioni per i giusti incroci, e le linee di Partenza ed arrivo. A discrezione dei C.O.,all’atto del ritiro deì pettorale si può fornire ai podisti un “road-book” indicativo con i principali punti del percorso da raggiungere, senza però indicarne tempi di percorrenza e l’eventuale distanza.

4) In una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” i ristori non possono esser sistemati ogni 5 Km , per non fornire riferimenti Spazio-temporali, ma “a casaccio” e a discrezione del C.O. riguardo il numero totale degli stessi. Ogni podista dovrebbe in teoria provvedere personalmente, ad ogni modo sono ammessi nei ristori: l’Acqua, la frutta, gli ortaggi, il pane, il miele, formaggi,latte e anche sale da cucina; non ammessi brioche, biscotti e barrette confezionate varie, come pure brik di soluzioni saline, tavolette, maltodestrine varie, bustine di fruttosio o borracce personalizzate. Tutte queste cose però sono ammesse nel Ristoro finale dopo l’arrivo.

Chi partecipa ad una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” sa a priori che il numero dei ristori e la sua giusta collocazione è a totale discrezione del C.O. Premesso che tale punto è accettato, non sono pertanto giustificabili eventuali invettive prive di Fair-Play sulla non soddisfazione del numero dei ristori nel percorso, considerando che nel rispetto del punto 6 ,si dovrebbe provvedere di persona. In pratica sarebbe bene far incetta di acqua e frutta in partenza e portarseli dietro, centellinandoli per bene fino al totale consumo, o di raggiungere altri punti ristoro del C.O. nel percorso Chi partecipa ad una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” lo fa a titolo personale, e non per l’eventuale squadra. Non sono ammesse Staffette “Alla Fidippide”. Gli atleti disabili che necessitano dell’accompagnatore, in quel caso devono entrambi (o più persone) rispettare tutti i medesimi punti validi per gli altri.

In una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” non esistono assolutamente categorie d’età. Tutti corrono assolutamente al medesimo modo la loro personale”SFIDA CONTRO SE STESSI”.

In una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” si da un premio simbolico di una coppa al primo “Fidippide” e alla prima “Fidippide”+ la corona di ulivo in testa,la medaglia ed il diploma; dal secondo all’ultimo/a tutti avranno la stessa medaglia e lo stesso diploma, con scritto Nome,Cognome,data evento e la dicitura “Maratoneta alla Fidippide”; Nessun rimborso-spese, Montepremi, ingaggi, o premi distintivi per categorie o per squadre.

7) In una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” la quota d’iscrizione deve essere gratuita e comprensibile del solo pettorale con stampato il numero e nessun stemma di sponsor commerciale. Eventuali offerte per gestire servizi essenziali, come pure la presenza di eventuali pacchi-gara, possono essere a discrezione dei C.O., ma non costituiscono affatto e in nessun caso regola fissa di una Maratona “Alla Fidippide”

8) In una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” il “Numero Chiuso delle iscrizioni” deve essere a discrezione di ogni C.O., in base alle loro reali capacità, e comunque una Maratona “alla Fidippide” è valida anche con un solo atleta partecipante

 Una Maratona “ALLA FIDIPPIDE” deve comunque contemplare la copertura cronometrica della stessa con gli addetti d’INIZIO Maratona e FINE Maratona a gestire il tempo, specie per i maratoneti più lenti, cui dovrà esser dato comunque un tempo massimo a discrezione dei C.O., dall’istante in cui finisce la condizione di “MOMENTANEO ISOLAMENTO SPAZIO TEMPORALE” (non inferiore comunque alle 5 ore dallo start ndr..) alla distanza ancora da coprire per giungere al traguardo.14

Qualora il numero di partecipanti di una Maratona “Alla Fidippide” fosse basso (20-30), a discrezione dei C.O. si potrebbe far svolgere la stessa nella sua “Versione più originale al 100%”: Ovvero con la FORMULA a metà tra una “crono ciclistica ed una gara di orieentering”: Ogni podista in rispetto di tutti gli altri punti, e privo di qualsiasi strumento di rilevamento spazio-temporale e controllato in partenza dai giudici FICr, a distanza di uno dall’altro verrebbero lanciati dal Km 0 al Km 42,195, forniti di un piccolo “road-book” con la principali località da attraversare. Fermo restando tutti i punti di controllo, ristori,assistenza sanitaria, (tutti rigidamente “A casaccio” e non segnalati nei “road-book”) alla fine il Podista e la Podista-Fidippide che avrebbero fatto registrare il minor tempo di percorrenza all’arrivo riceverebbero la simbolica coppa, fermo restando tutti gli altri punti di, “classifica per tutti”, con ivi compresi medaglia e diplomi. Chi riceverebbe aiuti di sorta da ciclisti, motociclisti e affini rischierebbe di esser squalificato e la sua “SFIDA CONTRO SE STESSO” vanificata e non rilevata dai giudici di arrivo. (comitato organizzatore)

Info Elio 328.00.06.568 o Mimmo 331.57.85.084

______________

Scheda di Iscrizione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...