CALCIO/Eccellenza – Ancora va-e-vieni al Città di Vittoria: due escono, tre entrano.

Aggiornamento – h. 13:00

Valigie per altri due dal Città di Vittoria. Unniemi e Gambino tornano verso le proprie case. Ma sono in arrivo altri tre, con un “passaporto” di qualità. Oggi pomeriggio, probabilmente, ufficializzati i nomi.

redazione

VITTORIA – Dopo lo spettacolo della partita amichevole contro il Catania di l’altro ieri, si torna alla realtà del Città di Vittoria. E la realtà è che ancora l’entra-esci di giocatori non si è fermato.

Come velocemente anticipato da Calciolandiasicilia, Unniemi e Gambino hanno lasciato ritiro e squadra.

Per Unniemi, 27 anni, esterno proveniente dal Licata dove lo scorso anno aveva vinto il campionato, le motivazioni ufficiali – dicono dalla società – sono del tutto personali, legati a situazioni del giocatore. Ha chiesto di essere liberato dall’impegno e, vista che questa era la sua volontà, abbiamo aderito”.

Per Gambino, invece, la situazione è più legata a situazioni tattico/strategiche della squadra. Sembra che Gambino abbia valutato di avere poco spazio come attaccante in squadra per cui ha valutato opportuno sciogliere il suo impegno con il Città di Vittoria. Questo perchè aveva da contendere il proprio posto in rosa a Calabrese ma, soprattutto, ad un nuovo arrivo che si vocifera ma che a questo punto deve essere vero, dal nord Italia, un ex serie B, forse dal Piacenza Calcio o Ascoli calcio. In questo senso, Gambino, ha ritenuto miglior scelta trovare altre collocazioni. Anche per lui, non essendoci ancora liste depositate e quindi vincoli, se non eventualmente, quelli contrattuali, ha lasciato già Vittoria avendo discusso con la società del suo allontanamento già ieri in tarda serata.

Aggiornamento h. 13:00 – Andrea Gambino ha dichiarato di avere avuto 3 offerte da squadra di categoria superiore e quindi, a 23 anni, di avere scelto per un miglioramento della sua carriera.

Ovviamente gli arrivi e le partenze in questo che sta sembrando una stazione di scambio, possono creare allarme e, magari più, interrogativi. Significa che la squadra si indebolisce? Che una cosa è il dire ed un’altra il fare?

Tutto è possibile ma dai vertici societari vedono le cose in maniera diversa, capendo che non è possibile vincolare nessuno se non con una volontà e voglia di giocare in una squadra. “Di certo – dice il dg/presidente Salvatore Barravecchia – quando qualcuno lascia la squadra, andiamo a cercare qualche sostituzione di maggior livello e qualità. In questi giorni stiamo trattando l’arrivo di qualche giocatore di ottimo livello che andranno a coprire eventuali necessità del mister“.

Quindi per due che vanno, forse tre che arrivano anche se è ormai pratica comune che i nomi siano centellinati. Ma l’arrivo di questi nuovi bianco/rossi è prevista per questo pomeriggio (20 agosto).

Fatto sta – conclude Barravecchia – che immaginavamo di dovere spesso trovare i giusti equilibri ma pensavamo di avere più problemi dai giovani. Invece, a quanto pare, sono i più “grandi” a provocare difficoltà“.

Intanto è in fase di “analisi” la partita contro il Catania, persa per 8-a-1. Una sconfitta attesa ma forse un po’ pesante ma che ha un suo perchè nelle scelte del mr che ha messo in campo sia junior sia anche uomini che magari non fanno parte della rosa ufficiale ma che si volevano vedere sotto la pressione di una squadra come il Catania. Ed anche sotto lo sguardo di centinaia di tifosi perchè, il campo è un’arena dove bisogna abituarsi a vivere e reagire._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...