CALCIO – U Muorica ora c’è con Gianni Iacono presidente.

Il Modica Calcio ha un nuovo presidente. Piddaveru. Si tratta di Gianni Iacono. Accanto a lui altri quattro nomi. E dietro di lui – dicono – un grosso nome.

testo | redazione

MODICATelenovelas alla fine, come nella migliore tradizione italiana, in zona cesarini ed in ambito emergenza con una riunione pomeridiana tra i maggiorenti del calcio locale, per definire – nero su bianco – la nuova società.

A questa riunione di oggi, a Palazzo di Città, è emersa la nuova dirigenza, già ufficialmente insediata. Alla presidenza va Gianni Iacono, presidente anche dell’Ascom modicana e con esperienza nel calcio sempre nei ruoli dirigenziali del vecchio Modica Calcio. Consiglieri sono Nuccio Gugliotta, Rosario Vindigni, Salvatore Baglieri e Giacomo Magro.

Riccardo Radenza, vecchio presidente quinquennale, ha quindi rimesso il mandato e ceduto la società impegnandosi a ripianarla dai debiti in cassa.

Il nuovo Modica Calcio è così nato anche grazie alla costante intermediazione dell’amministrazione del sindaco Buscema e dell’assessore allo sport Spadaro, che hanno trovato un equilibrio nella faccenda.

E gli €uri? – Adesso la domanda sorge quasi spontanea: ma il nuovo direttivo dispone dei circa 250/300.000€ per fare un campionato che, gli esperti, definirebbero “di mantenimento”?

Pare che in effetti il gruppo dirigente non disponga direttamente di una tale cifra. L’amministrazione, da parte sua, pare non abbia intenzione di metterci un euro. Ha dato ampia disponibilità di adeguare la struttura, di darla in gestione alla società contribuendo ai costi di gestione ma di impegno economico diretto, non se ne parla. Eppure, pare che, nella precedente fase di trattative con Santino Ruta a presidente in pectore, la stessa amministrazione avesse quasi firmato un impegno scritto di una cifra molto vicina ai 100.000€. Adesso quella ipotesi sembra sia saltata dal tavolo ed è corretto destinare eventualmente quella cifra ad altri interventi sociali.

Quindi i soldi si devono trovare in giro. Ecco allora che comincia a circolare la voce che, dietro a questi nomi in “bianco“, ci sia un nome in “nero“. Si dice che ci sia un mega/super imprenditore galattico, modicano e milionario, disposto a metterci i soldi. Un “presidente” che però, schivamente, rifugge i riflettori e preferisce pagare senza appartire. Ad abundatiam, come direbbero i latini, viene indicata anche l’esistenza di una cordata, un gruppo, di imprenditori di Milano – o della Lombardia – del settore immobiliare, fortemente interessati alla nostra area ed al calcio, tanto da prospettare la serie C2 in qualche anno ed uno stadio da 6000 posti. E poi la neve ad agosto a Marina di Modica, l’autostrada Ragusa/Palermo e lavoro per tutti. (scusate la battuta, ma è venuta spontanea!).

Tutto è possibile, ovviamente anche se la razionalità comincia a fare a pugni con l’emotività. Certo è che questo sistemare le cose all’ultimo secondo, sembra proprio un intervento di Protezione Civile, quando il governo sistema le cose additando l’emergenza e con questo scavalcando tutte le regole e tutte le operazioni razionali.

Viene da chiedersi allora perchè Radenza ha mollato per primo e Ruta per ultimo, con qualche altro imprenditore che lo ha fatto “nel mezzo”. Sono stati poco furbi, loro da imprenditori, a non andare avanti nel progetto? O magari hanno visto meglio la situazione in essere?

Comunque i fatti, ad oggi, stanno a che il Modica Calcio ha alla fine una società formalmente costituita che sarà presentata ufficialmente alla stampa venerdi prossimo alle ore 9:00 in Municipio.

In questo senso, adesso, i dirigenti sportivi ed i giocatori, possono essere più tranquilli. La partita di andata di Coppa Italia contro il Ragusa era saltata perchè nessuno se la sentiva di cartellinarsi e legarsi ad una società che era sul baratro. Adesso sperano non sia stato fatto un passo avantiverso il baratro – e sperano di avere più garanzie permettendo quindi l’invio delle schede di iscrizione in federazione potrebbe essere fatta.

Intanto, per non arrugginire, la squadra ed il mr Peppe Bellio saranno a Scicli domani, ad incontrare l’Up Scicli in una amichevole forse scaccia crisi._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...