SPORT OFF – Una Nazione che va a puttane. L’Italia affonda nella m…elma e tutti sono impegnati con le prostitute.

Il baratro di questo Paese è ormai all’orizzonte. Crisi passate ci sono state. Ma qui siamo alla erosione dalla base di tutti i principi basilari che giustificano l’esistenza di una Comunità. E’ stato suonato il “si salvi chi può”.

ITALIA – Mentre l’Italia sta letteralmente affondando, mentre la Lega Nord è tornata a chiedere la secessione (forse davvero l’unica soluzione per ripartire), i politici e i “comandanti” di questa ombra di Nazione sono impegnati, a vario titolo, a pensare a puttane, prostitute, festini, corruzione, violenza. Se manca un vero un capitano, non serve neanche la squadra.

.

.

.

.

.

Annunci

2 thoughts on “SPORT OFF – Una Nazione che va a puttane. L’Italia affonda nella m…elma e tutti sono impegnati con le prostitute.

  1. Berlusconi può andare ad escort e prostitute come e quando vuole. A condannarlo, ci penserà il primo prete di passaggio che di mestiere fa il forcaiolo pro-domine.

    Il problema non è Berlusconi.

    E’ di una Nazione che va allo sfascio e che, mi creda anche se io non sono né canuto né bianco, non esiste più come Società ed in cui molti milioni di persone sostengono poche migliaia che gozzovigliano senza problemi, da Roma a Ragusa.

    Anche sul Titanic ballavano senza accorgersi che al terzo ponte in basso, quello dei passeggeri poveri, l’acqua entrava senza poterla fermare.

  2. Vedo con piacere che anche Sportibleo è entrato in politica contro Berlusconi. Sono canuto e bianco e quindi vengo da molto lontano. Premesso che Berlusconi non è uno stinco di Santo, é anche vero che non è l’irresponsabile, il mafioso, il corruttore, colui che per sua esclusiva colpa ha mandato Gesù sulla croce ecc. La sinistra, la magistratura di estrema sinistra e la stampa di sinistra (Famiglia Cristiana e l’Osservatorio Romano compresi) anche loro vivono di miserie, attaccando Berlusconi su ciò che ha fatto e fa sotto le lenzuola.

    A tutti i garantisti e ai forcaioli della sinistra del dalli a Berlusconi vorrei sapere come la prenderebbero se le loro telefonate pruriginose e/o di sfoghi personali finissero sulle pagine di tutti i giornali e sulle TV nazionali e internazionali. I giudici, i politici e la stampa di sinistra, in questi anni stanno rendendo un cattivissimo servizio alla nostra amata Italia e a tutti gli italiani. Io canuto e bianco sostengo con calma e certezze che i politici, di qualsiasi colore, debbono essere giudicati per quello che di bene o male fanno alla collettività. Io canuto e bianco sono stato costretto a votare Berlusconi in quanto non c’era e tutt’ora non c’e un uomo politico di sinistra (tranne Prodi che di sinistra non è) che costituisca una valida alternativa a Berlusconi. E’ la pochezza politica dei leader di sinistra che ha fatto grande politicamente Berlusconi.

    Nel 2013 quando si voterà, io canuto e bianco, non voterò più Berlusconi non per ciò di cui è accusato, in quanto le accuse agli uomini politici sono sempre da prendere con le molle, ma soltanto perchè ha è riuscito a concretizzare le promesse politiche fatte e non ha fatto ciò che andava fatto quale: andare al voto dopo la scissione di Fini e per non avere fatto ultimamente una manovra fiscale più incisiva per non dispiacere al suo alleato Bossi. La politica della sinistra è più fallita di quella di Berlusconi perchè ha attaccato l’avversario vilmente e vigliaccamente solo sul piano personale, dimostrando agli italiani e al mondo intero quanto le contrapposizioni e le alternative politiche dell’opposizione di sinistra sono non sono solo miserevoli ma anche inesistenti. Un’opposizione che vuole il bene dell’Italia deve costringere il governo ad eliminare le pensioni di anzianità, ad introdurre il licenziamento nel settore del pubblico impiego, pur lasciando regioni e province a dimezzare almeno i costi della politica, a spendere meglio i soldi di noi cittadini ecc. Io canuto e bianco nel 2013 (si rassegnino le opposizioni e le toghe rosso-fuoco in quanto non si voterà prima), non voterò Berlusconi non per ciò che ha fatto sopra e sotto le lenzuola, ma perchè non ha fatto secondo me le leggi che andavano fatte per il bene dell’Italia e degli italiani, coadiuvato in cio anche dalle neglette opposizioni. Se nel nostro piccolo apriamo un sereno dibattito, senza offendere le idee di nessuno, ritengo che potremo prepararci meglio per le prossime elezioni politiche.

    Grazie se pubblicherete questo commento, ben lontano dal coro di questi tempi, ma per questo quasi certamente più sereno e obiettivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...