CALCIO/Eccellenza – Pareggio a reti inviolate tra Avola e Atl. Catania,

Non riesce a dare il risultato sperato l’Avola in casa contro l’Atletico Catania. Partita nervosa che vede un rigore richiesto non concesso ed allenatore e massaggiatore dell’Avola espulsi dal campo per proteste.

Avola Calcio 0 –  Atl. Catania 0

testo | redazione
foto | mara di stefano

AVOLA – Termina a reti inviolate la prima partita casalinga dell’Avola Calcio. Un risultato che porta un punto nel pallottoliere delle due squadre. Forse meno soddisfatto l’Avola che può recriminare su un pizzico di fortuna che è mancato. Ospiti però poco pericolosi in avanti che hanno impegnato il giovane Latino solo in un paio di occasioni.

Molte invece quelli dei rosso-blu a partire dal secondo minuto di gioco quando Matteo Casisa su calcio piazzato per un fallo su Intagliata mette la palla al centro dell’area che viene rinviata in angolo. È ancora Casisa che lancia per Ricca che su rovesciata non centra lo specchio della porta. Al 12° Sirugo è lanciato in velocità sulla fascia sinistra ma non si intende con Craccò.

Subito dopo l’Avola ci riprova ancora con Sirugo che viene gettato a terra in area in maniera ritenuta irregolare dall’Avola con relativa richiesta di calcio di rigore che l’arbitro però non concede.

Al 29° è ancora il numero 11 rosso-blu che si fa pericoloso su assist di De Luca ma la palla si impenna sopra la traversa. quasi allo scadere del primo tempo è Intagliata il protagonista di una bella azione pericolosa. Dopo aver superato 2 avversari calcia la palla in area che viene però messa in angolo. Al 41° Craccò lancia alta una punizione al limite dell’are per fallo sul capitano rosso-blu.

L’andamento della partita non cambia nella ripresa che anzi vede i rosso-blu ancora più agguerriti di prima con Sirugo più volte lanciato in velocità sulla fascia sinistra, Intagliata che dirige il gioco dal centrocampo all’area avversaria e Craccò che più volte non trova il tempo per gli assist fornitigli.

Al 53° è Craccò che lancia in velocità Sirugo che batte la difesa catanese, mette in area la palla ed addirittura gli ospiti rischiano l’autogol.

Un minuto dopo è bella l’intesa tra D’Anna ed Intagliata ma l’azione viene fermata per posizione irregolare di Craccò. Al 61° è il capitano che si fa pericoloso con un azione tutta personale. Entra in area, dribbla un avversario ma colpisce il palo sinistro.

Dieci minuti dopo Intagliata lancia per Ligotti, appena entrato ma la palla è lunga ed il giovane proveniente dal settore giovanile della Juventus non riesce a concretizzare. Ancora Ligotti protagonista con Sirugo, la palla è crossata in area ma Craccò di testa non ci arriva. All’82° Craccò viene atterrato irregolarmente ma l’arbitro non fischia il fallo, la panchina rosso-blu protesta ed il mister De Leo viene fatto allontanare.

Pochi minuti dopo anche il massaggiatore Paolo Giaquinta è espulso. La partita termina 0 a 0._

.

Un momento della partita tra Avola e Atletico Catania

°°°

Avola Calcio: Latino , Mangiameli , De Luca , Casisa M. , Anselmo , Ricca , D’Anna, Casisa G. (Ligotti 66°), Craccò, Intagliata, Sirugo. All. De Leo

Atl. Catania: Caruso Cucè (Messina 82°), Cutrufello, Pidatella ( Pasdsanisi 65°), Reale (Cucchiara 71°), Nobile, Chiaramente, Signorelli, Privitera, Calì, Intravaia. All: Richichi

Arbitri: Antonio Latomia (Ag), Francesco Filippo D’Anna e Giuseppe Fazio (Barcellona Pozzo di Gotto)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...