RUGBY/C – Il Rugby Audax Clan vince a Barcellona.

Nella prima giornata di campionato di serie C, il Rugby Audax Clan con una prestazione maiuscola, espugna l’ostico campo delle Aquile Del Tirreno, confermandosi squadra di valore ma soprattutto di carattere .

Aquile del Tirreno 16 – Rugby Audax Clan 23
(pt 8-17)

fonte | rac ragusa

 BARCELLONA (ME) – Il risultato finale di 16 a 23, dà l’esatta misura di un incontro bello solo a tratti, combattuto ma dai contenuti tecnici e agonistici di assoluto spessore .  La squadra iblea è sempre stata in vantaggio ma i padroni di casa sono rimasti ancorati al punteggio fino alla fine.

A pagare al Fondaco Nuovo è stato soprattutto il piano di gioco scelto dai ragusani: conquista sicura, sviluppo del gioco al largo , e calci tattici soprattutto nel box.

Buona la tenuta della mischia, che oggi era rinnovata per 4/9, la difesa e la velocità di esecuzione, mentre sono da registrare le fasi di rimessa laterale e il gioco intorno ai punti d’incontro. Il RAC privo dei vari Leggio, Gurrieri, Turi Bellina, Cannata, Buffa, Furnaro e Carluccio, ha dovuto rinunciare all’ultimo momento anche a Puglisi. Ottima la direzione di gara dell’arbitro Muscuso da Catania.

Partenza a razzo del RAC che già al 2° minuto riesce a varcare la linea di meta grazie ad un inserimento dell’estremo Pluchino, Scrofani dalla piazzola trasforma portando il parziale sul 0-a-7.

Le Aquile appaiono frastornate e subiscono gli attacchi dei ragusani che in questa fase si piazzano stabilmente della metà campo dei padroni di casa. Al 7° minuto è nuovamente Scrofania trasformare un calcio di punizione portando i suoi sullo 0 a 10.

Andrea Battaglia del Rac.

Le Aquile non ci stanno, hanno una reazione veemente e accorciano le distanze al 16° minuto con una meta non trasformata 5-a-10.

Il pallino del gioco torna nuovamente nelle mani del RAC, che continua a macinare gioco, con i propri trequarti, mentre la mischia argina quella dei padroni di casa, al 21° minuto Scrofani schierato a centro esterno segna la seconda meta e provvede lui stesso alla trasformazione 5-a-17.

A questo punto i ragusani vorrebbero mettersi a distanza di sicurezza e continuano a pressare, sfiorando la segnatura in almeno tre occasioni, ma a spostare il tabellino sono invece i padroni di casa che al 33° minuto trasformano un calcio di punizione , portando il parziale sul 8-a-17.

Nel secondo tempo le Aquile riaprono la partita grazie ad un piazzato al quarto minuto (11-a-17 )ed ad una meta non trasformata che al 11° minuto porta il risultato sul 16-a-17.

A questo punto il RAC dimostra tutto il proprio carattere e pressa i padroni di casa nella propria linea dei 22, mancando la segnatura a causa di errori veniali.

Al 15° minuto è nuovamente Scrofani a portare avanti i suoi grazie ad un piazzato (16-a-20). La partita a questo punto diventa avvincente anche se poco spettacolare, il campo bagnato da canto suo rende difficile lo  sviluppo del gioco al largo,

Bisogna aspettare il 35° minuto per vedere cambiare il risultato, è nuovamente Scrofani a trasformare un calcio di punizione portando il risultato sul 16 a 23. Gli ultimi minuti vedono gli assalti dei padroni di casa infrangersi contro l’attenta difesa Ragusana, sono anzi quest’ultimi a rischiare di andare in meta in contropiede.

Il fischio finale dell’arbitro Muscuso chiude l’incontro sul risultato di 16 a 23.

Migliore in campo la terza linea iblea Marco Battaglia, autore di una prestazione in difesa davvero incisiva, solo marginalmente macchiata dal cartellino giallo. Buona anche la prestazione dei debuttanti Caruso e Giglio.

E’ raggiante al termine dell’incontro di Barcellona il presidente del RAC Paolo Sartorio: “E’ stata una vittoria sofferta – commenta il numero uno del club – Il merito è della squadra, di questo meraviglioso gruppo di ragazzi, del nostro allenatore e di tutto lo staff, che sta facendo un lavoro egregio e ci sta gratificando di tutti gli sforzi, siamo stati molto umili, disciplinati e coraggiosi, creando tanto volume di gioco che ha messo in difficoltà i nostri avversari, siamo sulla buona strada”.

Dopo questa partita resta comunque la sensazione che il RAC sia un gruppo ben motivato che lascia anche molte speranze per il futuro, si tratta di una squadra che ha anche dimostrato di non patire troppo le tante assenze.

C’è chi spera in qualcosa di importante – afferma il tecnico Erman Dinatale – Personalmente credo che dobbiamo ancora lavorare tanto e restare con i piedi per terra, consapevoli del fatto che siamo ancora alla prima giornata di campionato, sarà un campionato interessante, magari anche con qualche sorpresa”._

°°°

  • Rugby Audax Clan: Bella, Canzonieri, Boschi, Zocco, Giglio, Raffaele Criscione, Daniele Criscione, Battaglia,Minardi, Aprile, Alessandro Bellina, Scrofani, Caruso, Trovato, Pluchino – a disp.: Frasca, Mazza, Dinatale, Minardi, Schininà – All. Dinatale. – Entrati : Avola e Picciarelli.
  • Marcatori: P.T. 2’ m. Pluchino tr Scrofani (0-7); 7‘ c.p. Scrofani (0 – 10); 16’m.
    LE AQUILE nt ( 5 – 10);21’ m Scrofani tr Scrofani ( 5 – 17);33’ cp
    LE AQUILE ( 8 – 17 ).
  • s.t. 4′ c.p. Le AQUILE (11- 17) ; 10’ m. Le AQUILE nt (16- 17); 15′ c.p. Scrofani (16-20); 35’cp Scrofani (16-23)
  • Arbitro: Muscuso ( Catania).
  • Man of the match: Andrea Battaglia (Rugby Audax Clan).
  • Note: giornata nuvolosa, clima freddo, temperatura 14°, campo in cattive condizioni a causa della pioggia e del fondo irregolare.
  • Spettatori : circa 200

***

Risultati Prima giornata

  • Aquile Del Tirreno -vs- Rugby Audax Clan 16 – 23 ( 1 – 4 )
    .
  • Catania 2009 -vs- Padua Ragusa 00 – 27 ( 0 – 5 )
    .
  • Aquile Enna -vs- Logaritmo Messina 05 – 05 ( 2 – 2 )
    .
  • Misterbianco Rugby -vs- CUS Catania non pervenuto
    .

Classifica

  1. Padua Ragusa – p 5
  2. Rugby Audax Clan – p 4
  3. Logaritmo Messina – p 2
  4. Aquile Enna – p 2
  5. Aquile del Tirreno – p 1
  6. CUS Catania – p 0*
  7. Misterbianco Rugby – p 0*
  8. Catania 2009 – p 0

.

Nota di Regolamento per conoscere il Rugby
C
ome si vede nella classifica, il Padua è primo mentre il Rac è secondo pur avendo le due squadre vinto le proprie rispettive gare. Questo è dovuto al regolamento del rugby che prevede che la squadra che vince prende 4 punti e la perdente 0, in caso di pareggio vanno 2 punti ad entrambe. Inoltre ci sono due tipi di bonus che si possono anche sommare fra loro, questi sono:

 bonus difensivo; 1 punto per ogni sconfitta con 7 o meno punti di svantaggio;

bonus offensivo; 1 punto per 4 o più mete segnate in partita.

Nel di questa classifica, il Padua ha segnato 4 mete ed ha preso un punto di bonus. Il RAC ha segnato solo 2 mete quindi nessun bonus.

Allo stesso modo le Aquile hanno perso con il RAC per 16 a 23 ed hanno preso il bonus perché sconfitti con meno di 7 punti di scarto.

Queste regole servono per rendere piu combattute le partite.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...