CALCIO a5/C1/PuntoRZ – Radar, bussole, sintesi. Ed ora il Punto di Roberto Zapparata.

Roberto Zapparata.

Melilli e Futsal Battiati sempre più “leader”. Successi esterni per Sant’Isidoro, Azzurri Pitrè e Sortino. In extremis il Viagrande C5 torna alla vittoria.

testo | roberto zapparata
foto | archivio

RAGUSA – Un terzo del girone di Andata è ormai alle spalle e con esso emergono alcune conferme, ancora tanti punti interrogativi sul reale valore di alcune compagini e, soprattutto, una forte incidenza di vittorie esterne, oggi ben 5 su 8 partite, decisamente in controtendenza rispetto agli ultimi anni caratterizzati da un feroce rispetto del c.d. “fattore campo”.  

Appare un passo decisamente privo di tentennamenti quello intrapreso dalle due battistrada che raggiungono, a braccetto, quota 13 cogliendo importanti vittorie lontano dalle mura amiche.

A San Giovanni La Punta, sul sintetico del M&M Futsal Club, il Melilli di Rino Chillemi supera di slancio i locali in un match già ipotecato durante la prima frazione, chiusa sul parziale di 2-a-5 e gestita al meglio nella ripresa grazie alle ottime prove di Failla e Magnano e alla tripletta del debuttante “carioca” Wagner che determinava il risultato definitivo di 4-a-7.

Pronta risposta alla bella impresa dei siracusani è quella fornita dall’altra capolista ovvero il Futsal Battiati che espugna il difficile campo della Juventus Club Scirea con un autoritario 2-a-5, contraddistinto dalla splendida prova dell‘Etneo Ficili autore, nella circostanza, di 3 gol e 2 preziosi assist. Un altro passo falso interno per i ragazzi di Nicola Gritto, pronosticati ad inizio stagione come una delle possibili rivelazioni del torneo, e che pagano oltre ogni aspettativa l’inesperienza e un calendario decisamente poco favorevole.

Appaiati in 2° posizione, a quota 10, troviamo ora il Sant’Isidoro, che espugna la palestra Brancati di Ispica superando per 2-a-3 l’Arcobaleno di Mittelmann grazie alla doppietta siglata da Roberto Terranova e gli Azzurri Pitrè di Roberto Zapparata che riscattano, ampiamente, il passo falso di sette giorni orsono conquistando 3 punti importanti sul sintetico, alquanto lento e pesante, di Campofelice di Roccella superando la Sicily Futsal con il risultato di 4-a-6.

Una gara in mano agli ospiti per quasi tutti i 60′ e rimessa in gioco, sul parziale di 1-a-4 e a circa 10′ dalla fine del match, da un imperdonabile calo di tensione dei bianco-azzurri che, comunque, rimediano grazie alla freddezza di Francesco Sciortino dai 10 m. autore della prima doppietta stagionale.

Nel minuscolo palazzetto di Viagrande la “corazzata siculo-carioca” guidata da Gigi Grasso torna alla vittoria, dopo due consecutivi passi falsi ma non riesce ancora a convincere del tutto, per forza e continuità di rendimento, rimanendo ancora lontana dalle forti aspettative che, nell’immediata vigilia dell’inizio del Campionato, la vedevano come assoluta protagonista e fortemente indiziata per la Promozione diretta in Serie B.

Un successo, quello sul combattivo e mai domo Rahl Butahi, che consente ai catanesi l’aggancio in classifica, a quota 9, proprio sui ragazzi di mister Saccone e maturato nei secondi finale, sul parziale di 4-a-4 e con gli ennesi in inferiorità numerica per l’espulsione di Oanni, grazie alla rete siglata dal brasiliano De Carli che fissava sul 5-a-4 lo “score” finale.

Lontano un solo punto dalla zona play-off troviamo il Real Parco del presidente Bertolino che esce indenne da una delle trasferte più insidiose del campionato, imponendo la spartizione della posta al Pro Gela di Antonio Caglià in un match, concluso sul 2-a-2 e determinato dalla doppietta siglata per i padroni di casa da Di Bartolo e dai gol di Prestigiacomo e Ventimiglia per gli ospiti.

Quinta e ultima vittoria esterna della giornata è quella conseguita dal Città di Sortino che, grazie alle doppiette di Iannello e Ragusa, riscatta gli ultimi due passi falsi consecutivi espugnando, con un netto 2-a-6, il Club Wisser di Palermo, costringendo alla 4° sconfitta su cinque incontri i ragazzi di mister Vuturo e collocandosi in classifica, a quota 7, nella zona deputata ad una tranquilla salvezza.

Infine, sul gommato della palestra comunale di Floridia i locali e il San Cataldo del presidente Aquilina, dopo una partita quanto mai equilibrata, chiudono il match sull’1-a-1 compiendo un piccolo passo in una classifica ancora molto fluida ma sempre bisognosa di continui aggiustamenti._

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...