CALCIO – Il Mr è mio e me lo difendo io. Il curriculum di Enzo Raciti.

Breve – ma intenso – il cv professionale nel mondo del calcio per il neo mr del Città di Vittoria, Enzo Raciti a volte indicato come “Uno che non ha esperienza”. E che ha avuto un mandato semplice dalla dirigenza: deve vincere il campionato.

testo | redazione & pietro cammalleri*
foto | franco assenza

VITTORIA – Il CIttà di Vittoria ce la deve fare. Come e con chi, è un argomento più complesso da definire. Le sue fila sono un po’ a fisarmonica, con sinusoidi che si creano in un percorso che sembra quasi da lupacchiotti del calcio più che da vecchie volpi. Forse il passaggio in Eccellenza e il “buttarsi in alto” ha preso alla sprovvista anche la stessa dirigenza che, in un modo o nell’altro, cerca ora di mettere una pezza ad una strategia iniziale non chiara, se non nell’obiettivo: salire di categoria.  I cambi in corso d’opera sono stati diversi fatti tra giocatori ritornati a casa per nostalgia, o tra chi è stato rispedito al mittente perchè aveva più interesse per gli incontri notturni con giovani e disinibite ragazze che per gli allenamenti. Anche il mr è andato di mezzo a questo tourbillon di cambi, con Lucenti ritornato a Ragusa dopo poche partite.

La palla adesso è nelle mani di Enzo Raciti, qualifica “mister”, che deve per forza dare una spinta verso la positività. Altrimenti sono “uccelli per diabetici” per squadra, dirigenti e per la città di Vittoria che fa una “malafjura” regionale.

E’ stato tacciato, Raciti, di essere un “mr finto“, un noefita del giro e quindi incapace di fare la differenza. Mentre per questo ultimo aspetto non si potrà che aspettare i risultati domenica dopo domenica, per sapere il cv di Raciti ci siamo rivolti al nostro amici Pietro Cammelleriper un ritratto del mister. Che è questo qui di seguito fatto anche per “difendere” il proprio neo/mister.

Enzo Raciti

—-

Il Cv di Enzo Raciti

di Pietro Cammalleri

“In questo breve ma intenso “curriculum vitae” cerchiamo di scoprire chi è Enzo Raciti, il neo tecnico biancorosso che da qualche settimana ha preso le redini della squadra vittoriese dopo l’addio di Lucenti.

Il tecnico etneo nelle scorse settimane, appena dopo il suo arrivo, è stato etichettato come un allenatore alle prime armi e con poca esperienza alle spalle. Ma andando a rileggere il suo passato calcistico scopriamo un Raciti che d’esperienza ne ha da vendere, o come dire, un uomo di calcio che di strada ne ha fatta davvero tanta.

RACITI CALCIATORE – Nel ‘74-’75 il giovane Enzo Raciti cresce nel settore giovanile dell’Inter facendo parte della primavera neroazzurra dove raffiguravano nomi dal calibro di Zenga e Baresi, giocatori che non hanno bisogno di presentazioni. In quell’anno, Raciti, si dilettava in quei campi di Milano dove la prima squadra dell’Inter l’aveva in mano un certo mr. Liedholm.

Negli anni successivi passa nel settore giovanile del Napoli Calcio dove si fregia del titolo di Campione D’Italia Primavera con la squadra parteonopea nell’anno 1978-1979. Quel Napoli Primavera, allenato da Mario Corso, comprendeva giocatori che avrebbero poi debuttato in prima squadra come Di Fusco, Caffarelli, Musella, Celestini e che avrebbero anche vinto in futuro il primo scudetto del Napoli nella stagione ‘86/’87.

Il Raciti calciatore ha alle spalle anche ben 10 anni di Campionati Interregionali disputati.

RACITI ALLENATORE – Enzo Raciti fa parte di quei 51 allenatori che qualche anno fa furono ammessi al corso d’allenatori disputato a Coverciano alla presenza di Azeglio Vicini e Giancarlo Abete. Insieme all’allenatore catanese ebbero il patentino per “l’abilitazione ad Allenatori professionisti di seconda categoria” anche i conosciutissimi Ciro Ferrara, Alessandro Costacurta e Luca Marchegiani, tanto per citarne alcuni. Raciti ha allenato anche per ben 16 anni in Eccellenza vincendo pure tre campionati ad Aci Santantonio, Ribera e Palagonia. Nel 2005/2006, grazie alla sua esperienza, viene chiamato ad allenare il settore giovanile del Catania Calcio dove conquista ottimi risultati e una prestigiosa Finale Nazionale. Dopo 6 lunghi ed intensi anni, eccolo qui a Vittoria a risollevare le sorti del calcio biancorosso, e come tutti i tifosi e gli addetti ai lavori sperano, a portarci via da questa categoria! Buon Lavoro Mister!._

.

Il Mr. Oltre che vincere il campionato, dovrebbe anche essere capace di riempire gli spalti. Come si vede, sono piuttosto vuoti.

.

* [dirigente del Città di Vittoria]

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...