BASKET – La Nova Virtus, rientra in campo. E vuole fare il bis dopo il debutto.

PREVIEW – Il Progetto Nova Virtus che ha dato vita alla Nova Virtus Basket, prova a rinverdire il progetto dell’esordio. Anche se l’Acireale è un pezzo duro. A Ragusa domenica 27 ore 18:00.

testo e foto | giorgio antonelli

RAGUSA – Galvanizzata dal primo successo stagionale, per di più conquistato in campo esterno contro il Soverato, la Nova Virtus torna a giocare tra le mura amiche, ospitando, domani al PalaPadua ore 18, arbitri Matteo Vilardi di Alcamo e Angela Rita Castiglione di Palermo, la terza forza del torneo, la Venosan Acireale di coach Peppe Foti,  con trascorsi anche alla Popolare

Carmelo Iurato, in sospensione con un'ottima impostazione tecnica di tiro

Non si tratta certo dell’avversario più abbordabile, perché i giovani di Gianni Recupido e Massimo Di Gregorio possano dar seguito all’exploit in terra calabra. La formazione acese, infatti, prima dell’avvento di Trapani, era considerata la candidata numero uno al gran salto di categoria, anche se i risultati delle prime nove giornate di campionato non sempre hanno arriso a Marzo e soci.

Proprio domenica scorsa, però, la Venosan ha dimostrato il proprio valore, cedendo di poche spanne alla corazzata Trapani che invero ha sempre condotto il match, tirando i remi in barca nel finale. Segno, insomma, che coach Foti sta trovando i giusti equilibri.

La Venosan annovera un reparto “piccoli” molto profondo con Alberto e Pietro Marzo spesso impegnati in cabina di regia, mentre la principale bocca di fuoco è costituita dall’ex orlandino Tomas Di Dio. Le alternative sono costituite dal giovane Gianluca Selmi, mentre l’esperienza viene soprattutto da Luca Doati. Altrettanto completa ed agguerrita la batteria dei lunghi con il “totem” Pietro Leoncavallo, mentre in via di guarigione è il pericoloso Fabio Paolantonio. Davide Naso e Pietro Vazzana tra gli atleti che assicurano alla squadra largo minutaggio e tiri ad alta percentuale.

Contro una delle migliori formazioni del torneo, la Nova Virtus sarà purtroppo costretta a fare a meno di due pedine dello starting-five. Salterà la gara, così come a Soverato, il pivot Carmelo Mammana che sta guarendo da uno stiramento. Ma non sarà della contesa neanche Carlo Cassì che lamenta un versamento alla coscia dopo una brutta botta rimediata nell’ultima partita. Al loro posto, coach Recupido schiererà Federico Girgenti e Giuseppe Cascone._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...