BASKET – La “baby gang” di Recupido rimane in fondo alla classifica.

10^ GIORNATA – Niente da fare per la Nova VIrtus che comunque continua con impegno a mantenere alto il progetto  VIrtus a Ragusa.

Nova Virtus Ragusa 64 – Venosan Acireale 83

 testo | giorgio antonelli

RAGUSA – La Venosan, terza forza della graduatoria, è in salute e fa valere i diritti del più forte contro la baby-gang della Nova Virtus, peraltro priva di due pedine dello starting-five, il cecchino Cassì ed il pivot Mammana, assenze che si sono sentite pesantemente e che molla solo nelle battute finali, anche se, per la verità, il risultato mai è stato in discussione.

Gli acesi non prendono sottogamba l’avversario e, dopo due minuti di stenti, pigiano sull’acceleratore, firmando il primo break (2-11 al 6′) con Luca Doati che già assesta la mitraglia dall’arco dei 6,75 (5/9 da tre alla fine per l’ala in casacca bianca). Si fa sentire anche Alberto Marzo, mentre i ragazzini di casa stentano a trovare il feeling con il cesto (6-19 al 10′).

Marcello Giarrusso al tiro.

La Nova Virtus fa suo il “credo” di coach Recupido, difendendo alla morte ma contro avversari più fisici ed atletici, rischia egualmente di andare in barca, 14-30 al 16 con Naso che comincia già a straripare. Sono il play Emmolo e Giorgio Canzonieri che ci mettono le pezze. Al riposo lungo la gara è ancora in qualche modo aperta (28-41).

Acireale è più forte e si vede, Pietro Marzo ci mette pure la sua “bombetta” (39-55 al 27′), ma gli iblei segnano con discreta continuità, pur soffrendo terribilmente a rimbalzo, appena 18 contro i 44 avversari e con il battagliero Giarrusso ed il solito Carmelo Iurato dimostrano di voler lottare sino alle fine.

Il margine, al gong del 30′, è addirittura ridotto a meno 11 (51-60). Allo start dell’ultima frazione, però, Doati piazza subito l’ennesimo “missile” per far capire che la Venosan non vuole rischiare. Dario Emmolo rende subito la pariglia, prima che Davide Naso (match-winner con 29 punti) griffi l’ennesima sortita acese (58-71 al 35′). Iurato, Canzonieri ed Emmolo fanno pentole e coperchi e riportano i biancazzurri a meno 11 (62-73 al 36′), ma un imperioso break di 0-10 chiude definitivamente la contesa.

Nell’anticipo di sabato prossimo, la Nova Virtus sarà di scena a San Filippo del Mela, contro la più abbordabile Cocuzza, caduta di (quasi) un’inezia a Rosarno. Nella speranza di recuperare il duo Mammana-Cassì, imprescindibile per bissare l’exploit esterno di Soverato._

°°°

Nova Virtus: Girgenti, Distefano M. 3, Iurato 15, Pellegrino, Emmolo 12, Giarrusso 12, Salafia, Cascone 2, Canzonieri 18, Distefano E. 2.  – All. Recupido.

Acireale: Marzo P. 7, Leoncavallo 4, Doati 17, Naso 29, Marzo A. 11, Di Dio 6, Vazzana 5, Selmi 2, Paolantonio 2, Grasso.  – All. Foti

Arbitri: Matteo Vilardi di Alcamo e Angela Rita Castiglione di Palermo

Note: parziali: 6-19, 28-41,51-60; Ragusa: tiri da due 17/38, da tre 5/20, liberi 15/17; Acireale: tiri da due 23/41, da tre 8/16, liberi 13/18. Spettatori 400.

—-

Risultati della X giornata d’andata

  • Audax RC – Gravina 59-57
  •  Marsala – Vis Redel RC 60-58
  •  Amatori ME – Paternò 81-60
  •  Gela – Jolly RC 83-75
  •  Trapani – Soverato 109-52
  •  Canicattì – Racalmuto 73-81
  •  Rosarno – Cocuzza 74-71

CLASSIFICA

  1. Trapani 20
  2.  Racalmuto 16
  3.  Acireale 14
  4.  Amatori Me e Marsala 12
  5.  Redel RC, Gela, Canicattì 10
  6.  Soverato , Nuova Jolly Rc , Audax RC, Rosarno, Gravina, Cocuzza 8
  7.  Paternò 6
  8.  Ragusa 2
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...