CALCIO/Promozione – La dirigenza dell’Up Scicli: “Basta, ci siamo rotti”.

Aggiornamento 28/11/11
h. 10:30

La dirigenza dell’Up Scicli taglia la testa al toro e mette fuori squadra quattro giocatori accusati di creare un clima poco favorevole. Troppe telefonate verso un ex mister. Per cercare di far fuori l’attuale.

SCICLI – Era sfortuna o qualcosa d’altro che ha fatto andare in maniera così stanca l’Up Scicli nel suo campionato? La sfortuna fa parte del gioco ma a vederla oggi pare il problema fosse in una squadra che si era suddivisa in fazioni, con uno spogliatoio “sindacalizzato” e quindi destinato a non funzionare ma solo a creare problemi.  

La soluzione è stata drastica, arrivata al momento giusto – tra poco si riapre la finestra del calcio/mercato – e messa in pratica con effetto immediato.

Yuri Lutri, fino alle ore 12:00 di oggi portiere dell'Up Scicli. Adesso ex (foto d'archivio)

Da oggi, infatti, sono stati “ringraziati” Damiano Occhipinti, Yuri Lutri, Saverio Dongola e Giovanni Grimaldi a cui, eufemisticamente, va il “ringraziamento della società”. In pratica sono stati messi alla porta. La motivazione è anche piuttosto pesante, perchè non ha a che fare con scarsi rendimenti, sempre possibili ma con evidenti atteggiamenti contrari alla lealtà sportiva verso una società. Il comunicato è chiaro quando dice di “un ambiente ”inquinato” da atleti che anzichè fare il bene della società hanno interposto la loro preferenza personale verso altri allenatori chiedendo la sostituzione dell’attuale mister Angelo Tasca” e, visto che i calciatori fatti accomodare fuori sono Occhipinti, Lutri, Dongola e Grimaldi, è a loro che questa frase deve essere rivolta. Chi sono/erano questi altri allenatori a cui si rivolgevano? Pare fosse Peppe Bellio, oggi al Modica, ieri allo Scicli e che deve essere rimasto favorevolmente impresso nei ricordi degli oggi “ringraziati” ex giocatori dell’Up Scicli.

Se la rescissione del contratto è di oggi, non da oggi in casa Up Scicli bolle la pentola. “E’ dal 5 agosto” – ci dice uno che conosce le cose “dal di dentro” – che spingono per far licenziare il mister“. Un clima, quindi, poco adatto a creare uno spirito di corpo dentro lo spogliatoio. Tanto che per un momento, dalla dirigenza, si era pensato che fosse proprio tutto il parterre di giocatori ad essere schierato contro mr Tasca. Invece si erano create due fazioni – e delle frizioni – capaci di rendere difficile il lavoro di gruppo.

La decisione di oggi, comunque, era nell’aria da almeno un mese ma è stato solo oggi che si arrivati a tale conclusione dopo anche la sconfitta di ieri (vedi).

Ma le porte del calcio sono girevoli e per chi esce, qualcuno entra. Mentre la dirigenza riconferma la figura del mister, nuovi arrivi sono già..arrivati. Si tratta di Cristian Assenza, sciclitano e buon piede in attacco mentre un paio di nomi, tenuti “in cassaforte” dovrebbero già debuttare nella prossima partita contro gli “orsacchiotti” dell’OrSa Ragusa.

Accanto alla parte prettamente di giocatori, nuovo arrivo anche tra la dirigenza con Maurizio Pirrè, nome conosciuto del calcio locale.

Con la “banda dei quattro”, dall’Up Scicli va via anche Peppe Romeo ma questo per motivi del tutto personali e proprio per questo non sono fatti nostri e non li diciamo._

°°°

Il comunicato dell’Up Scicli

“In seguito agli ultimi risultati della squadra e analizzando la situazione creatasi nello spogliatoio dove si è creata una profonda frattura tra un gruppo di atleti e l’allenatore, in mattinata si è riunita tutta la dirigenza dell’U.P.D. SCICLI che si è prefissato l’obiettivo immediato di raggiungere al piu’ presto la salvezza e di dare serenità ad un’ambiente ” inquinato” da atleti che anzichè fare il bene della società hanno interposto la loro preferenza personale verso altri allenatori chiedendo la sostituzione dell’attuale mister Angelo Tasca. Il Presidente, il Direttore Generale, il Direttore Sportivo e la dirigenza al completo ha quindi unanimemente deciso di svincolare, augurando loro le miglior fortune calcistiche e sportive, i tesserati Damiano Occhipinti, Yuri Lutri, Saverio Dongola e Giovanni Grimaldi cui va il ringraziamento della società per cio’ ke negli anni hanno dato ai colori cremisi. Altresì la società conferma in toto la fiducia incondizionata al duo Tasca- Rosa che avranno modo di lavorare con la serenità necessaria per svolgere al meglio la loro”missione” calcistica. Il D.S. Angelo Massari è in fase di conclusione per alcune trattative che porteranno nuovi calciatori a dare manforte al gruppo cremisi. Già in giornata è stato tesserato l’attaccante Cristian Assenza ed è stato rescisso altresì il contratto con l’attaccante Peppe Romeo che per motivi personali è ritornato ad Ispica. In settimana verrano comunicate le definizioni delle trattative e verranno svelati i volti nuovi dei calciatori che contribuiranno alla salvezza e ci auguriamo anche qualcosa in più della società dello Scicli . Infine un nuovo ingresso nella dirigenza, da oggi farà parte dei ranghi cremisi Maurizio Pirrè , storica figura carismatica del calcio locale ed ex allenatore dell’Atletico Scicli e del Donnalucata“._

—-

Aggiornamento 28/11/2011
h. 10:30

Come spesso accade, dopo che una notizie è resa pubblica, emergono dei chiarimenti tra le parti.

Certo è, che alla fine, è sempre l’organo di stampa a fare la parte di chi non ha capito bene ed ha scritto lucciole per lanterne, praticamente sempre diventando capro espiatorio solo perchè dalle stanze – e dalle spogliatoi – porta alla luce fatti e situazioni. Ma anche questa è una parte nei “giochi di ruolo”.

In merito al licenziamento in tronco di Damiano Occhipinti, Yuri Lutri, Saverio Dongola e Giovanni Grimaldi, una ulteriore preciasazione, dell’ultimo minuto, della società sportiva UP Scicli, integralmente riportata, con la novità che si è dimesso anche uno dei dirigenti della società, entrato in rosa qualche mese fa, Alessandro Morana.

–“La dirigenza dell’U.P.D. SCICLI in seguito ad alcune voci riportate da alcuni organi di stampa vuole precisare che le decisioni prese riguardo lo svincolo dei calciatori Occhipinti, Lutri, Grimaldi e Dongola sono esclusivamente di carattere tecnico e disciplinare e non riguardano comportamenti irrispettosi e di insubordinazione da parte dei sopracitati atleti, che la società ringrazia per il contributo dato alla causa cremisi. Nel calcio purtroppo contano i risultati e i dirigenti talvolta sono costretti a prendere decisioni per il bene della squadra e a volte a farne le spese è l’allenatore altre volte puo’ succedere con dei giocatori. La società ha confermato piena fiducia al duo Tasca-Rosa e ha effettuato delle scelte su dei giocatori alcuni dei quali già sabato dopo la gara persa con il Santa Croce avevano manifestato l’intenzione di abbandonare la squadra per motivi personali e non per problemi con il mister.

La dirigenza prende atto delle dimissioni del team manager Alessandro Morana cui va il ringraziamento per la passione e il contributo messo a disposizione della società, invitandolo altresì a rivedere la propria decisione in quanto parte integrante del progetto cremisi.

IL D.S. ANGELO MASSARI”.–

Annunci

6 thoughts on “CALCIO/Promozione – La dirigenza dell’Up Scicli: “Basta, ci siamo rotti”.

  1. ma sei un gran maleducato,la verità ti fa male lo soooooooo.giocatore di spiaggia ma dove hai giocato ringraziali che ti facevano giocare in una scuadra di calcio.

  2. Adesso si allontanano i giocatori.Ma quando mai?Nella storia del calcio quando i risultati non vengono sono tecnici e dirigenti che si devono mettere da parte.Ma ca simu a Scicli.
    Dimissioni della dirigenza!

  3. La dirigenza dell’U.P.D. SCICLI in seguito ad alcune voci riportate da alcuni organi di stampa vuole precisare che le decisioni prese riguardo lo svincolo dei calciatori Occhipinti, Lutri, Grimaldi e Dongola sono esclusivamente di carattere tecnico e disciplinare e non riguardano comportamenti irrispettosi e di insubordinazione da parte dei sopracitati atleti, che la società ringrazia per il contributo dato alla causa cremisi. Nel calcio purtroppo contano i risultati e i dirigenti talvolta sono costretti a prendere decisioni per il bene della squadra e a volte a farne le spese è l’allenatore altre volte puo’ succedere con dei giocatori. La società ha confermato piena fiducia al duo Tasca-Rosa e ha effettuato delle scelte su dei giocatori alcuni dei quali già sabato dopo la gara persa con il Santa Croce avevano manifestato l’intenzione di abbandonare la squadra per motivi personali e non per problemi con il mister.
    La dirigenza prende atto delle dimissioni del team manager Alessandro Morana cui va il ringraziamento per la passione e il contributo messo a disposizione della società, invitandolo altresì a rivedere la propria decisione in quanto parte integrante del progetto cremisi.

    IL D.S. ANGELO MASSARI

  4. allora un vostro ds precedente non haveva torto quando ha fatto quella proposta?spero che sia la scelta giusta per il bene dello scicli e soprattutto cercate gente che abbia voglia di lavorare e ragazzi con tanta voglia di giocare perche ce nè tanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...