SPORT – L’avvio dei bimbi allo sport. Attenzione però alle scelte corrette.

La visione di un medico sportivo sullo sport per i bambini. Parlando anche di un rischio fondamentale nei primi anni di vita sportiva dei giovani: dei cosiddetti “sport asimmetrici” che possono mal influire sulla crescita dei giovani e giovanissimi.

testo | emanuele bocchieri*

MODICA – L’attività sportiva è da sempre stata considerata come sinonimo di benessere fisico, tuttavia perchè ciò possa avvenire appieno, è necessario che ci siano delle prerogative fondamentali che consentano il raggiungimento di tale obiettivo. 

Fare sport equivale a sottoporre in modo volontario il proprio corpo ad effettuare fatica fisica, per cui è necessario che il nostro fisico stia bene, che non ci siano patologie che controindichino l’attuazione di una pratica sportiva e che tale attività sia organizzata sotto forma di allenamento e non lasciata al caso.

Tale aspetto diventa più importante quando parliamo di bambini e ragazzi che vengono avviati alla pratica di uno sport, in quanto bisogna tener conto di aspetti che poi assumeranno un ruolo fondamentale delle abilità motorie e di coordinazione, e non tecniche.

Lo sport deve essere inteso in questa prima fase come gioco e non come un impegno agonistico. Il bambino deve imparare a muoversi in modo armonico, deve socializzare con i compagni e soprattutto deve divertirsi. L’aspetto tecnico che poi individuerà una precisa disciplina sportiva, deve entrare in gioco in un secondo momento, quando le abilità del giovane lo porteranno in modo spontaneo a scegliere un tipo di sport rispetto ad un altro; e questo non deve soddisfare le aspettative dei genitori che spesso “desiderano” che il proprio figlio realizzi delle capacità inespresse da loro stessi, quando erano giovani, nè pretendere successi e risultati agonistici a tutti i costi.

Bisogna spesso considerare che i ragazzi presentano dei paramorfismi più o meno importanti (scoliosi, cifosi, piede cavo, ecc.), che una buona pratica motoria può migliorare o quanto meno limitarne l’evoluzione. Chiaramente ci sono delle pratiche sportive cosiddette simmetriche (atletica leggera, nuoto,) che ad una certa età vengono consigliate più di altre, tra cui tennis, basket, in quanto l’asimmetria dei movimenti, spesso legate all’uso di un lato del corpo potrebbe provocare squilibri o accentuarli, se preesistenti.

Solo in parte questo è vero o perlomeno le limitazioni che riguardano tali discipline sportive si possono estendere in certi casi anche alle altre, perchè un serio paramorfismo determina scompensi, se non trattato adeguatamente, qualunque sia lo sport praticato. Riguardo invece alla “asimmetria di lato“, che certe discipline prevedono, bisogna ricordare che la competenza e la preparazione di seri istruttori, riesce con esercizi di compenso e di distribuzione dei carichi, a ridurre i rischi di queste attività.

Nè d’altronde si potrebbe spiegare come mai numerosi ragazzi praticano in tutto il mondo corsi di mini-basket, tennis, baseball, che notoriamente sono sport asimmetrici e teoricamente tendenti ad accentuare eventuali squilibri preesistenti. Chiaramente per alcuni soggetti sono attività assolutamente contronidicate, così come non idonee possono esserne altre discipline apparentemente sicure come per esempio il nuoto. Tutto dipende da una buona condizione fisica, dalla professionalità degli operatori sportivi e dalla capacità dei soggetti di sapere interpretare in allenamento i gesti sportivi che vengono proposti.

Per cui si può concludere che lo sport è sicuramente per tutti, ma non tutti possono fare lo stesso tipo di sport._

….

[Emanuele Bocchieri,
medico specializzato in medicina dello sport
e medico sportivo del TC Modica]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...