ATLETICA/Maratona – La Maratonina di Acate nei piedi di Giuseppe Veletti.

Il castello dei Principi di Biscari ad Acate

Nella gara di esordio che ha collegato Acate con Marina di Acate, vittoria Giuseppe Veletti. Secondo Angelo Portelli.

testo | elio sortino
foto | organizzione

ACATE – Con una buona la partecipazione per questo esordio di percorso molto scorrevole e baciato da una splendida giornata di sole e in un contesto di splendida giornata quasi primaverile, l’esordio della 1^ Maratonina “Acate/Marina di Acate” prova “in linea”sulla canonica distanza dei 21,097 Km. 

Una ottantina di podisti sono partiti alle 9.30 in punto, dal cortile del suggestivo Castello dei Biscari nel centro storico di Acate, per raggiungere l’arrivo posto nel Lido Macconi di Marina di Acate, località famosa dal punto di vista storico-culturale per esser stata teatro, nel lontano 10 luglio del 1943, di gran parte della Forza di sbarco l’Armata Alleata nel Golfo di Gela, che diede il via alla Liberazione dell’Europa dai regimi Nazisti  e Fascisti.

Percorso molto scorrevole che dai 190 mt s.l.m ha portato ai 3 mt s.l.m., ricavato in stradine perlopiù a fruizione rurale, in una sorta di “Roma-Ostia” del profondo sud, anche se nel mezzo della dolce planata, qualche rognoso dosso e brevi “mangia e bevi”, finivano per aumentare lo sforzo muscolare dei podisti.

La Maratonina è vissuta sin dalle prime fasi dal ritmo imposto dal quartetto Giuseppe Veletti e Carmelo Cannì (Green Sport Gela)  l’enfant du Pays (liberamente traducibile come “u picciuottu i casa“) Lorenzo Sanzone della “No al doping” di Ibla e Claudia Finielli ex campionessa d’Italia dei 10.000 metri, originaria della vicina Scicli, che nello scorrevolissimo tracciato acatese ha voluto “provare la gamba” in proiezione futura, ove punta all’esordio in Maratona per il 2012.

Attorno al 13° Km, Veletti rompeva gli indugi e staccava il resto dei fuggitivi, giungendo in solitaria al Lungomare Macconi di Marina di Acate nel crono finale di 1h 16’25”, mentre alle sue spalle staccato di più di tre minuti giungeva uno splendido Angelo Portelli della Tre Colli di Scicli, che in splendida rimonta superava i restanti podisti in fuga dai primi chilometri, per chiudere in 1h 19’49”. (continua dopo la foto)

La "nobile" partenza, dal Castello di Biscari.

Claudia Finielli dopo il test fino al 15° Km ove transitava in 55′ 56″, rallentava un pò il ritmo chiudendo comunque terza assoluta e prima tra le donne in 1h 20’18”. Quindi un claudicante Carmelo Cannì (molto calato nel finale per crampi) 1h 20’21”, a seguire Giuseppe Lo Iacono della G.S. Valle dei Templi di Agrigento ( 1h20’25”), quindi Lorenzo Sanzone (1h 20’31”) che comunque riusciva a vincere il piccolo “derby acatese” con l’altro Lorenzo, Cirino arrivato alle sue spalle in 1h 21’18”.

Tra le donne al 2° posto giungeva Irene Susino della Green Sport Gela in 1h 28’05”, 3^ a completare il podio Fernanda Mirone della Barocco Running Ragusa (1h 30’49”), quindi Tiziana Scicolone del Movimento e Vita Gela (1h41’16”), Elide Sgammeglia (Pro Sport Ravanusa) in 1h 45’26”, Gisella Spadaro (Placeolum Palazzolo) 1h 46’01”.

Tra gli Over 55, vittoria per Angelo Curtopelle (Pro Sport Ravanusa) 1h 27’35”, su Roberto La Terra (No al doping Ibla) 1h 30’48”, Vincenzo Floriddia (Placeolum Palazzolo Acreide) 1h 33’25”, Mario Baglieri (Marathon Club Avola) 1h 39’43”, poi via-via gli altri.

Tra le società 1^ la Movimento e Vita Gela con 16 Arrivati, sulla No al doping Ibla 10 arrivati ed il Marathon Club Avola 8 Arrivati.

Organizzazione curata dalla Interprofidi dello sportivissimo Giuseppe Di Natale, con la collaborazione tecnica del Csain di Ragusa per cui la prova rientrava anche nel circuito Csain 1861/2011-” I 150 Anni dell’Unità d’Italia. Collaborazione inoltre della No al doping di Ragusa Ibla, con alla fine delle premiazioni l’entusiasta Di Natale che dava appunatmento alla 2^ edizione il prossimo 25 Aprile 2012, con la “Acate-Marina di Acate” che varrà pure, tra l’altro, come Campionato Regionale degli Ingegnieri di mezza-maratona._

P.S.) In allegato foto della partenza dal Castello dei Biscari, passaggi dal Corso centrale di Acate e gli arrivi a Marina di Acate dove si riconoscono col n.79 Claudia Finielli, con n.64 in 2° classificato Angelo Portelli, e col n.33 l’acatese Lorenzo Cirino (7°Assoluto)._

.

La Classifica (vedi)

.

Sembra un po' un lungomare africano, con cartelli rotti e divelti, sabbia spersa, verde selvaggio.

.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...