CALCIO/Promozione – Lo Scicli ci riprova. Ha cambiato giocatori per cambiare marcia.

Settimana di tremori per lo Scicli che dopo il cambio in corsa (vedi), cerca di trovare – più che altro – la tranquillità del gruppo unito. Anche se, vincere, non farebbe poi tanto male.

testo e foto | ottavio modica

SCICLI – C’è tanta voglia di riprendere il cammino dopo aver metabolizzato l’amarezza di sabato scorso, per una sconfitta casalinga che poteva essere anche una vittoria. Lo Scicli, dopo le fibrillazioni di inizio settimana, che ha portato ad un rinnovamento, si prepara ad affrontare la trasferta a Ragusa in vista dell’impegnativo derby con l’Or.Sa di Saro Gulino. Gara di fondamentale importanza per la classifica delle due squadre, che si trovano impelagate nella zona calda della classifica. 

Andiamo a Ragusa sul campo in erba sintetica convinti delle nostre potenzialità – ha detto il direttore sportivo Angelo Massari. Abbiamo voglia di fare bene e cancellare il momento negativo che ha avuto il suo culmine con il Santa Croce, per l’unica distrazione difensiva. Sappiamo di incontrare una squadra con tante motivazioni che ha ottenuto due importanti pareggi consecutivi. Noi giocheremo per la vittoria ed il gruppo in settimana ha lavorato in tal senso”.

Marco Livia. Ritorna allo Scicli dal Modica. Cade dalle padella alla brace?

Il campionato è lungo e ancora non manca il tempo per aggiustare qualcosa, come pare ha lasciato capire la dirigenza.

Difatti, in breve tempo sono stati formalizzati gli ingaggi del centrocampista Gabriele Gugliotta e dell’attaccante Marco Livia, entrambi provenienti dal Modica in Eccellenza e potranno scendere in campo sin da oggi a Ragusa. Per Livia si tratta di un gradito ritorno in quanto l’anno scorso con i suoi venti gol ha contribuito al salto della categoria della squadra cremisi.

Proprio in questo mese potrebbero essere effettuati degli ulteriori correttivi e pare che già con qualche promettente giovane ci sia l’accordo in parola, che per il momento si preferisce non svelare i nomi.

La cosa che in questo momento forse penalizza la squadra è la mancanza dei tifosi, ogni settimana il numero degli stessi si va sempre riducendosi, anche se la squadra è composta da atleti tutti sciclitani. In momenti delicati come questo i tifosi potrebbero essere realmente l’uomo in più.

Al di là di tutto, per lo Scicli si è aperto un nuovo ciclo, che si spera potrebbe raccogliere i primi frutti sin da oggi nel delicatissimo derby l’Or.Sa Ragusa che si giocherà al “Biazzo” con inizio alle 14,30. E’ un momento particolare per la squadra dello Scicli ed i ragazzi non devono giocare l’assillo dei tre punti, quanto piuttosto senza preoccupazione, puntando tutto sull’affiatamento del gruppo, che durante gli allenamenti è apparso molto unito.

Non saranno della gara i due giovani fuori quota, classe 1994, Francesco Amenta alle prese con un fastidioso problema muscolare e Stefano Gazzè, fermato per una giornata dal giudice sportivo a seguito dell’espulsione subita nella gara con Santa Croce. Per lo staff tecnico ci sarà da operare alcune scelte per la scelta dei loro sostituti ma già nell’allenamento giovedì hanno dimostrato di avere le idee chiare._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...