BASKET/D – Rimane ancora al fondo classifica la Nova Virtus Ragusa.

Ancora un dèjà vu per la Nova Virtus che lotta, precipita, si sbatte e risbatte ma perde la gara e rimedia sinanco un passivo immeritato.

Redel Vis Reggio Calabria 66  – Nova Virtus Ragusa 56
[parziali: 22-10 | 37-28 | 51-43]

testo | giorgio antonelli
foto | paola vicari

REGGIO CALABRIA – . Un refrain, si diceva, visto e rivisto che si è consumato anche sul parquet di una delle migliori formazioni del torneo, la Vis Redel Reggio Calabria.

La Nova Virtus parte benino, apparecchiando in avvio un tiro pesante che griffa Emmolo e continua a condurre sino al 5-6 del 2’. Poi, misteriosamente, scompare di scena per cinque minuti buoni, con Yasakov che mette il turbo per il parzialone del 14-2 e Stracuzzi che ingemma allo scadere per il primo consolidato: 22-10 e match già segnato.

La tripla di Giarrusso, però, dà segno della vitalità dei babies ed un minuto dopo Mammana e Cassì confermano che il letargo è già finito (27-19 al 12’). Dopo tre minuti di “lite” collettiva con il cesto, è Grande a far già capire che la sua sarà serata da ricordare, tanto da riportare la Redel in volo pindarico (35-21 al 19’) prima che Canzonieri (non al top della condizione fisica dopo il tour de force dell’Immacolata) ed il pimpante Emmoloci mettano più che una pezza (37-28 all’intervallo lungo e partita ancora aperta).

Dario Emmolo al tiro, con la "linguetta" che fa da mirino.

Scugnizzi-band mai doma (e ci mancherebbe) come acclara alla ripresa il pur claudicante “capitanino” Iurato (42-38 al 23’) e sottolinea, in rosso ed in blu, Carletto Cassì da sotto le plance per il meno 3 (46-43 al 27’).

Arriva, quasi d’obbligo, l’immancabile mezza amnesia da lì al gong del 30’ che rilancia quelli d’oltre Stretto (51-43).

I siculi, beninteso, non demordono, sono sempre lì, ad un passo (53-47 al 32’), trovano mattoni di peso anche dal grintoso e battagliero Enrico Distefano (55-49 al 35’) ma Grande prosegue la sua opera di killeraggio. E quando mitraglia Cassì trova al 38’ la bomba che potrebbe mettere in crisi il team di coach D’Arrigo, è Yasakov ad affievolire ogni speranza iblea.

A cancellare chances e velleità tutte degli ammirevoli “sbarbatelli”, che invero ora non si raccapezzano più, è, manco a dirlo, “carneade” Grande per il siluro che suggella la disfida, affondando senza pietà la tenera navicella biancazzurra.

Domenica prossima la Nova Virtus, per la penultima di andata, ospiterà la Gaudium Canicattì._

°°°

Redel Rc: Scaffidi, Pellegrino 11, Yasakov 11, Grande 28, Cugliandro 3, Stracuzzi 9, Soldatesca 2, Scafaro, Lombardo ne, Cedro ne. All. D’Arrigo.

Nova Virtus: Cassì 9, Distefano M. 2, Iurato 7, Pellegrino 1, Emmolo 8, Giarrusso 5, Salafia, Canzonieri 7, Distefano E. 6, Mammana 11. All. Recupido.

Arbitri: Schena e Vitanostra di Bari.

Note: Redel: tiri da due 22/36, da tre 6/13, liberi 4/12; Nova Virtus: tiri da due 16/31, da tre 5/19, liberi 9/12.

.

Risultati della XIII giornata d’andata (anticipi)

  • Redel Vis RC – Nova Virtus Rg 66-56
  • Cocuzza – Trapani 54-85
  • Soverato – Gela 82-76

CLASSIFICA

  1. Trapani 26
  2. Racalmuto, Acireale 18
  3. Amatori Me 16
  4. Marsala, Redel Rc 14
  5. Gela, Soverato 12
  6. Canicattì, Cocuzza,Gravina, Nuova Jolly 10
  7. Audax RC, Rosarno, Paternò 8
  8. Ragusa 2
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...