RUGBY – Meno male che si va in pausa. Per il Rac panettone e riflessione.

Seconda consecutiva battuta d’arresto del RAC che sul filo di lana ha dovuto cedere l’intera posta alla formazione Peloritana.

Rugby Audax Clan 15 – Le Aquile del Tirreno 16

RAGUSA – Vibrante l’inizio di partita degli ospiti che già al 4° minuto sfruttano un c.p. e si portano sul (0 – 3) immediata la risposta degli uomini di Migliorisi che a loro volta sfruttano un errore veniale punito con c.p. al 5° min. Scrofani ristabilisce l’equilibrio (3–a-3) seguono 10 minuti di schermaglie con la difesa dei tutto neri che oggi seppur imperforabile resta alquanto fallosa tanto da concede al 14° un altro penalty agli ospiti che smuovono ancora lo scorer a loro favore (3-a–6). 

Gli spettri di una gara al quanto equilibrata fanno capolino ed il RAC incomincia a macinare gioco a largo innescando i 3/4. Una di queste ripartenze pone Aprile nel punto giusto al momento giusto. E’ il 16° minuto intercetto con rimpallo e volata solitaria al centro dei pali, facile la trasformazione di Scrofani per il (10 – 6). La strenua difesa a tutto campo nei due versanti non cambierà il risultato sebbene al 25° per le Aquile e al 28° ed al 38° per i piedi di Scrofani e Bellina, il risultato poteva cambiare ma i penalty sono stati calciati fuori dalla porta.

La seconda frazione di gioco non cambia volto, al 51° altra occasione per la formazione messinese ma l’ovale viene svirgolato e finisce a lato. La tensione resta alta ed il RAC capisce che deve mettere in moto i 3/4. Presto fatto, dopo aver tentato un paio di occasioni, al 67° finalmente i centri riescono ad innescare l’ala Caruso che si invola in meta all’altezza della bandierina, da posizione difficile Bellina non riesce nella trasformazione (15-a–6).

Gli ospiti seppur stremati non ci stanno a perdere e gettano il cuore oltre l’ostacolo al 75° usufruiscono di un c.p. da posizione centrale (15 – 9). Il RAC che gioca in inferiorità numerica per buona parte del secondo tempo per l’espulsione di Criscione R., cerca di arginare come meglio può le giocate dei messinesi che comunque a tempo scaduto riescono a varcare la linea di meta e trasformare seppur millimetricamente (15 – 16).

Incontro piacevole, corretto ed equilibrato, il RAC dovrà incominciare a pensare di non perdere il treno per i play-off e quanto meno opportuna giunge la pausa delle festività di fine anno._

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...